Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Centro Coordinamento Club: «Cosenza, parliamo degli abbonamenti?»

Il Centro Coordinamento Club: «Cosenza, parliamo degli abbonamenti?»

Il presidente del Centro Coordinamento Tonino Domma ha avuto un incontro in società per la “questione abbonamenti” e per l’ordine pubblico.

Ieri in società si è tenuto un incontro tra il presidente del Centro Coordinamento Club di Cosenza, Antonio Domma, accompagnato da due delegati dei club afferenti, Ivan Turco e Alessio Tallarico, ed il dirigente  responsabile della gestione del Cosenza Calcio, l’avvocato Roberta Anania. Il tavolo ha rappresentato la giusta occasione  per dialogare su temi molto importanti per i tifosi e per i quali si attendono risposte ben precise da parte  della società rossoblu.

Questione abbonamenti

«In particolare – si legge in una nota – la discussione si è incentrata sulle tre partite pagate e previste negli abbonamenti  sottoscritti ad inizio stagione e che non verranno disputate, a causa della decisione del Collegio del  Coni di mantenere il format a 19 squadre per l’attuale campionato invece delle 22 previste in origine. Tra tali incontri rientra anche la partita di sabato 1 settembre 2018 contro il Verona, mai svolta per  impraticabilità del terreno di gioco dello stadio San Vito-Marulla. Il Centro Coordinamento si è fatto dunque portavoce delle istanze degli abbonati e nel corso del
meeting alla società Cosenza Calcio sono state consegnate delle proposte che, come accordato
dall’avvocato Anania, saranno accuratamente vagliate nella ricerca delle migliori soluzioni,
tali da rispettare sia le richieste dei tifosi e sie le esigenze del club stesso. Entro fine mese si conosceranno comunque le decisioni adottate in merito. Questo l’impegno assunto dal Cosenza».

Problema deflusso dal Marulla

«Al centro del dibattito – continua il comunicato del Centro Coordinamento Club – inoltre si è discusso poi delle opportune misure da applicare per agevolare al meglio  l’entrata ed il deflusso del pubblico dallo stadio in occasioni di manifestazioni in cui sia piuttosto  prevedibile l’entità dell’affluenza.
Purtroppo sabato scorso si è assistito all’ennesimo disagio vissuto da  numerosi tifosi, in particolare il pubblico pagante dei settori Tribuna B e Curva Sud, costretto ad accedere e/o uscire  da un numero di varchi decisamente limitati rispetto alla totalità delle presenze. Si è pertanto evidenziata al delegato per la sicurezza del Cosenza, Luca Giordano, la necessità di un dialogo  costruttivo e risolutivo con tutti gli organi preposti all’ordine pubblico, affinché si possano quantomeno prevenire in futuro incidenti e spiacevoli episodi, dovuti purtroppo ad un’eccessiva e pericolosa calca umana».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it