Tutte 728×90
Tutte 728×90

Braglia: «Il rigore non dato al Cosenza? Vogliamo più rispetto»

Braglia: «Il rigore non dato al Cosenza? Vogliamo più rispetto»

Il tecnico del Cosenza applaude i suoi. Così Braglia: «Il pari ci sta stretto perché loro potevano far gol solo in quel modo»

Il pareggio del Cosenza a Pescara sta stretto a Piero Braglia che nel post-partita dell’Adriatico non le manda a dire. L’ultima volta che parlò da quella sala stampa stava festeggiando la quinta promozione in carriera. «Il pari ci sta stretto perché loro potevano far gol solo in quel modo – ha detto da Ionica Radio – siamo stati bravi ad essere umili, compatti, abbiamo fatto la gara che dovevamo fare nonostante le assenze».

Le condizioni degli infortunati

Braglia poi svela le condizioni degli infortunati. «Tutino è stato male tutta la notte, Perina invece ha preso una randellata… Io posso solo ringraziare i ragazzi, adesso la sosta ci farà recuperare qualcuno di importante. Nel primo tempo abbiamo interpretato bene la gara, D’Orazio scivolava bene, Sciaudone si è abbassato quanto serviva, Hristov ha fatto una gran partita».

Braglia chiede rispetto

Piero Braglia poi pretende che il Cosenza venga rispettato di più e pone l’accento su questo argomento. «Vorrei solo che ci fosse dato il nostro perché non siamo qui a fare un campionato per caso – evidenzia – stiamo cercando di onorare questo campionato al meglio e vogliamo rispetto, ma non ce lo stanno portando tra rigori non assegnati e fuorigioco non segnalati». La chiusura è proiettata già al prossimo turno di campionato che vedrà al Marulla una grande partita contro una delle favorite per la promozione. «Il Palermo se vuole vincere deve venire a Cosenza e fare una grande partita – chiude Braglia – ma noi dobbiamo recuperare giocatori: oggi ci mancavano sei giocatori dall’inizio, sette con Embalo. Sono numeri, non cavolate. Il Cosenza non ha concesso nulla all’avversario, forse credendoci un po’ di più avremmo vinto, siamo stati sfortunati perché Scognamiglio ha indovinato l’angolino, se fosse durata altri 6 minuti non so come sarebbe finito».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it