Tutte 728×90
Tutte 728×90

Nel Pescara quella di Mancuso è un’assenza pesante. Attacco affidato a Monachello

Nel Pescara quella di Mancuso è un’assenza pesante. Attacco affidato a Monachello

Il vicecapoccanoniere del campionato è stato appiedato dal Giudice Sportivo. Mancheranno anche Campagnaro, Brugman e Kanoutè. Pillon sceglie il 4-3-3.

Sarà come scalare una montagna. Il Cosenza in casa del Pescara dovrà veramente compiere un’impresa stasera per uscire indenne ed evitare così la terza sconfitta consecutiva. Gli abruzzesi sono anch’essi reduci da un ko, ma in classifica occupano la quarta piazza e sono nel gruppone che fino alla fine proverà a giocarsi l’accesso diretto alla Serie A. La squadra di Pillon, con un successo, si porterebbe solitaria in seconda piazza, superando in un colpo solo, in attesa delle loro partite, sia Palermo che Hellas Verona. In questo girone di ritorno, tra l’altro, il Pescara non è ancora riuscito a trovare quella continuità di rendimento necessaria, per dare un’accelerazione forse decisiva al proprio campionato.

Le due squadre si ritroveranno di fronte una contro l’altra allo Stadio “Adriatico” in Serie B, dopo ben 18 anni. L’ultima volta fu uno 0-0 durante il campionato 2000/2001. Mentre l’ultimo precedente tra Pescara e Cosenza giocato in Abruzzo è della stagione 2009/2010 nell’allora Lega Pro Prima Divisione. Ad imporsi furono i delfini con un netto 3-1.

All’andata il Pescara riuscì a salvarsi a Cosenza solo in extremis. Con il gol-no gol di Crecco all’ultimo minuto, che pareggiò il vantaggio rossoblù firmato da Maniero. Tra l’altro quello segnato contro il Pescara, resta l’ultimo gol dell’attaccante scuola Juve con la maglia del Cosenza che proprio in maglia biancoazzurra ha giocato 4 stagioni, vivendone 2 da protagonista protagonista assoluto. Senza dubbio le migliori della carriera. Un girone intero senza far gol che però adesso inizia a farsi sentire.

Per quel che riguarda la formazione, Pillon dovrà fare a meno degli indisponibili Campagnaro, Brugman, Kanoutè. Sarà out anche lo squalificato Mancuso, vicecapocannoniere del campionato alle spalle di Donnarumma, con 17 reti. Prima convocazione per il giovane Borrelli, classe 2000, attaccante della Primavera che ha messo a segno finora 16 reti nel campionato di categoria. Il Pescara dovrebbe giocare con il 4-3-3. In porta Fiorillo. In difesa Balzano e Perrotta sugli esterni. Gravillon, già preso dall’Inter, e Scognamiglio in mezzo. A centrocampo Memushaj e Crecco ai lati di Bruno. In attacco il tridente formato da Marras, Monachello e Antonucci. (Alessandro Storino)

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Gravillon, Scognamiglio, Perrotta; Memushaj, Bruno, Crecco; Marras, Monachello, Antonucci. A disposizione: Kastrati, Ciofani, Elizalde, Bettella, Del Grosso, Pinto, Melegoni, Sottil, Del Sole, Capone, Bellini, Borrelli. Allenatore: Pillon

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it