Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tutino, Pescara gli porta bene: «Arriverò in doppia cifra, ne sono certo»

Tutino, Pescara gli porta bene: «Arriverò in doppia cifra, ne sono certo»

L’attaccante del Cosenza ha realizzato il suo ottavo gol stagionale. Così Tutino: «Avevo la febbre, ma chiunque gioca dà tutto».

Lo stadio Adriatico di Pescara porta bene a Gennaro Tutino. L’attaccante del Cosenza, infatti, dopo la rete meravigliosa con cui lanciò i Lupi tra i cadetti nella finale col Siena di sei mesi fa, ha bissato quel gol nella stessa porta. Adesso punta al colpo grosso: «Ho creduto al pallone di Dermaku e sono stato premiato – ha detto su Ionica Radio – Doppia cifra? Con l’aiuto dei miei compagni ci riuscirò, ne sono certo. Adesso ci riposiamo, recuperiamo gli infortunati e va bene così».

Una squadra decimata

Tutino oltre a godersi il pareggio contro il Pescara, squadra che in estate fece di tutto per strapparlo al Napoli e di conseguenza al Cosenza, pensa anche ai compagni impossibilitati a scendere in campo. «Siamo contenti per questo pareggio anche se penso che avremmo potuto vincere, abbiamo messo il Pescara in difficoltà nonostante fosse una squadra forte, avevamo qualche defezione, Capela s’è fatto male, Palmiero non c’era, io avevo la febbre e anche durante la partita non sono stato benissimo, ma questa è la risposta a chi dice che chi non gioca non si fa trovare pronto. Siamo un gruppo compatto e chiunque giochi dà il massimo».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it