Tutte 728×90
Tutte 728×90

Trinchera: «Cosenza, ora la salvezza. L’anno prossimo più competitivi»

Trinchera: «Cosenza, ora la salvezza. L’anno prossimo più competitivi»

Il ds Trinchera sa cosa aspetta il Cosenza nei prossimi due impegni: «Non saranno gare semplici, ci sarà da soffrire con Palermo e Lecce».

Il direttore sportivo del Cosenza Stefano Trinchera è rientrato a Lecce per sfruttare la pausa di campionato e i giorni liberi concessi della società nell’ultimo week-end. Ne ha approfittato ieri per presenziare dal vivo al Via del Mare al trionfo dei giallorossi sull’Ascoli: 7-0 il punteggio finale. «Una gara a dir poco imbarazzante – ha detto dalle colonne de Il Quotidiano del Sud – Dopo 20’ erano già sul 4-0. Questa è la dimostrazione che in questo campionato non ci si può mai rilassare. Una squadra forte come il Lecce può farti del male alla minima occasione. Una partita come questa serve anche a noi da lezione, perché adesso ci prepareremo a due incontri molti difficili, dobbiamo assolutamente presentarci con atteggiamento agguerrito. Noi vogliamo la salvezza».

Le prossime partite del Cosenza

Trinchera è consapevole che ad attendere gli uomini di Piero Braglia ci saranno priama il Palermo di Stellone e poi proprio i salentini di Liverani, vera sorpresa del campionato nei quartieri alti della classifica. «Bisogna presentarsi con un atteggiamento agguerrito – ha continuato Trinchera – L’atteggiamento della squadra che vuole a tutti i costi raggiungere il proprio obiettivo, tenendo comunque conto che davanti si troverà due squadre che hanno tutti i numeri per la promozione diretta in Serie A. Non saranno partite semplici, ci sarà da soffrire, ma dovremo farlo e dovremo cercare di colpire».

Il finale di stagione

Contro Brescia e Pescara, torti arbitrali a parte, c’è stata anche qualche piccola imperfezione ad aver determinato i risultati del Cosenza. «Mi aspetto sempre qualcosa in più da tutti – ha aggiunto Trinchera – e naturalmente la conferma di chi sta facendo bene. In queste ultime partite bisogna alzare l’asticella ed essere sempre più determinati, ancora di più di quanto lo siamo stati contro Brescia e Pescara, evitando distrazioni e ingenuità. Per noi la salvezza è un traguardo troppo importante. I ragazzi lo sanno, sanno come devono comportarsi, ma ricordarglielo non fa male».

Discorsi futuri

Trinchera conclude la sua intervista lasciando spazio ai pensieri per il prossimo campionato. Forte del rinnovo contrattuale, lui ci sarà. «Il Cosenza lo immagino sempre propenso a migliorare. Il primo step adesso è il raggiungimento di questo grande obiettivo che è la salvezza, poi penseremo al domani e ad organizzarci per il prossimo anno. Il nostro obiettivo è quello di allestire una squadra un po’ più competitiva. Ma ora testa solo alla salvezza».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it