Tutte 728×90
Tutte 728×90

Serie A8: Bologna sente profumo di scudetto mentre l’Inter finisce in Serie B

Serie A8: Bologna sente profumo di scudetto mentre l’Inter finisce in Serie B

Dopo aver festeggiato la promozione, il Palermo batte la Fiorentina e conquista matematicamente il titolo di campione del campionato di serie A2. Lotta tra la Viola, il Frosinone ed il Milan per il secondo posto. In A1 il Bologna batte il Napoli ed è ad un passo dal titolo

Serie A1

A causa di modifiche alle normative in materia di immigrazione, i ragazzi dell’Inter non potranno più prender parte alle partite di campionato, pertanto la squadra viene ritirata e le partite del girone di ritorno disputate e da disputare saranno considerate perse, assegnando la vittoria d’ufficio a ciascuna squadra avversaria. Ci auguriamo che nella prossima stagione l’Inter possa ancora partecipare al campionato di Serie A8. Con l’ultimo posto già assegnato ai nerazzurri, la lotta per la retrocessione vede il Crotone quasi condannato, dopo la sconfitta subita contro la Juventus. I bianconeri vincono a fatica 3-2 grazie alla doppietta di Cordò F. ed al goal di Vigna, che rispondono alle reti rossoblù di Sottile e Turco. La Juve dovrà guardarsi le spalle per non perdere la quinta posizione che significa playoff.
A tallonare i bianconeri sono i cugini granata che battendo il Cagliari 5-3, e con una partita in meno, tornano a sperare nel quinto posto. Il match contro i sardi ha visto il Torino partire a mille e conquistare la vittoria nel primo tempo chiuso sul 3-0 grazie alle reti di Pianini, Rizzuti e De Rango. Nella ripresa il Cagliari tenta il recupero ma si lascia sorprendere in contropiede e la doppietta di Barbarossa e la rete di Greco non bastano per impensierire gli avversari che arrotondano il risultato con la doppietta di Biasi. Il Cagliari dovrà stare attento al ritorno del Verona per evitare i playout.
Nel big match di giornata il Bologna demolisce letteralmente il Napoli battendolo 10-2 e dimostra ancora una volta, se ce ne fosse stato bisogno, di essere l’unica vera candidata alla vittoria. Partita perfetta per i rossoblù che non concedono respiro agli avversari e chiudono l’incontro dopo pochi minuti, uomo partita è sicuramente Maione che segna ben cinque reti, a referto vanno anche Bria (tripletta), Gagliardi e Langellotti, per il Napoli segnano Calabrese M. e Cesario.
Con la Lazio che riposa, chiude la giornata l’incontro tra Empoli e Foggia, terminato come da pronostico, con la vittoria degli azzurri per 9-4. Per l’Empoli firmano il tabellino Occhiuto (2), Mirabelli, Garro e Mauro (tripletta per entrambi), invece vanno a segno per il Foggia Bruno, Prete e De Marco (doppietta).

Serie A2

Il Palermo batte la Fiorentina per 5-1 e conquista il titolo di campione nel girone A2. La Viola prova a tener testa ai rosanero, giocando un buon primo tempo, seppur chiuso sotto di 2-1, ma nella ripresa cala vistosamente e il Palermo dilaga, segnando con Muraca, Perrotta (2), Cosenza e Iemma, la rete dei padroni di casa è firmata da De Giovanni.
Il Frosinone sconfigge 5-4 un ottimo Genoa e avvicina la Fiorentina in classifica. I rossoblù dimostrano ancora una volta di meritare una classifica migliore e mettono sotto l’avversario per alcuni tratti di gara, chiudendo la prima frazione in vantaggio 2-1 grazie alle reti di Plastina e Gerace, a separate dal goal gialloblù di Cipparrone. Nella ripresa i ciociari ribaltano il risultato andando a segno con Cipparrone, Magnelli, Mazzotta e Tenuta L., i rossoblù rispondono con le reti di Gerace e Plastina e tentano il forcing finale ma non riescono a riacciuffare il risultato.
Il Milan non va oltre il pari contro il Venezia e perde l’occasione di avvicinarsi al secondo posto, rischi anche di perderla visto che il Venezia è riuscito a chiudere il primo tempo in vantaggio grazie alle reti di Falsetta e Scigliano, che rispondono alla rete rossonera di Fuoco. Nella ripresa i ritmi dei rosaneroverdi calano ed il Milan riesce a pareggiare grazie alla rete di Grano.
L’Udinese conquista la prima vittoria del torneo battendo 6-1 il Chievo grazie alla tripletta di Giordano, alla doppietta di Perrotta ed alla rete di Rizzo. Il Chievo, trasformatosi da protagonista a meteora del campionato segna la rete della bandiera con Loria.
Con il Parma che riposa chiude la giornata l’incontro tra Roma e Atalanta. La partita è giocata su buoni ritmi ed entrambe le squadre si divertono, creando occasioni a ripetizione, alla fine vince la squadra con maggiori motivazioni, l’Atalanta infatti vincendo 6-4, raggiunge il Venezia e si avvicina a soli due punti dal sesto posto che significherebbe partecipare ai playoff promozione. Le reti nerazzurre portano la firma di Occhiuto M. (2), Occhiuto L., Gagliardi L. (3), per i giallorossi a segno Paese (2) e Ferraro con la quarta rete arrivata da uno sfortunato autogoal.

Related posts