Promozione

San Fili, Prete benedice la salvezza (e il campionato?): “Ora capocannoniere”

Il gol che ha deciso la sfida tra i suoi ed il Sambiase ha riconsegnato la vetta del campionato alla Morrone: “Si ma il gol è importante solo per la nostra salvezza. Adesso però voglio la classifica dei marcatori. Contento di giocarmela con il mio amico Ferraro”.

Un gol che è valso una salvezza per la sua squadra. Ma un gol che potrebbe anche decidere il campionato. Quello segnato da Renato Prete a pochi attimi dalla fine di San Fili-Sambiase, sarà certamente ricordato come un gol storico anche tra tanti anni. Il 17° sigillo stagionale dell’attaccante rossoblù infatti, ha riconsegnato la vetta del campionato di Promozione alla Morrone, che adesso dovrà difenderla nelle ultime due partite della stagione.

Una rete che vale… doppio

I granata, grazie al gol di Prete ed alla loro vittoria sul campo dell’Amantea, hanno strappato il primato proprio dalle mani del Sambiase. “E’ stata un’emozione grandissima. La partita è stata molto tirata ed ai punti il Sambiase non solo avrebbe meritato il pareggio, ma anche la vittoria. Sono una squadra fatta di tanti giocatori fortissimi per la categoria. Però siamo stati bravi a non mollare ed a crederci fino alla fine”. Il gol è stato un premio per la sua voglia di non mollare mai. Ma al di là della vittoria della partita, il suo sigillo potrebbe valere molto di più. “So che è una rete importantissima per le sorti del campionato. Ma io la ritengo decisiva soltanto perchè è valsa la matematica salvezza per la mia squadra. Ci tenevamo tantissimo a questo traguardo e domenica finalmente lo abbiamo raggiunto addirittura con due partite d’anticipo. Tornando a quel riguarda il campionato, sarei felice se alla fine lo vincesse la Morrone”.

Il ritorno al San Fili

La storia di Prete infatti è molto particolare, visto che a dicembre è passato proprio dalla Morrone al San Fili, dopo aver fatto il percorso inverso nell’estate del 2017. Per lui un ritorno al passato. “Sono tornato al San Fili dopo un anno e mezzo bellissimo con i granata. In questo periodo infatti ho vinto un campionato di Prima Categoria, una Coppa Calabria ed ho segnato tanto, trovando una società seria ed organizzatissima unica nel suo genere”. Poi però a l’addio. “Purtroppo i problemi lavorativi che avevo non mi hanno permesso di continuare a giocare con la Morrone. Però ci tengo a dirlo che mi sono lasciato benissimo con tutti loro. Mister Stranges è un grande tecnico e lo ringrazio per le belle parole che ha speso per me. In futuro magari sarebbe bello ritrovarci. Una volta andato via dalla Morrone comunque, ho trovato immeditamente l’accordo con il San Fili e sono tornato di corsa”.

Prete punta l’amico Ferraro

Sia la squadra che Prete traggono beneficio da questa unione. Entrambi scalano classifiche. Il San Fili quella del campionato, Prete quella dei marcatori: “Ho segnato finora 18 reti, ma una mi è stata tolta perchè la partita contro il Roggiano non si è conclusa ma è stata interrotta prima per gli avversari rimasti in meno. Classifica marcatori? Sfido il mio amico Ferraro perchè voglio il titolo, ma non bisogna dimenticare che ci sono anche due grandi calciatori come Mandarano del Belvedere e Russo della Vigor Lamezia in lotta. Ci sono così vicino che mi piacerebbe tantissimo centrare questo prestigioso traguardo personale. Ma sarei contento anche se lo vincesse Ferraro, che è un amico vero. Credo che il calendario possa aiutare più me che lui, visto le avversarie che incontreremo (Cassano fuori e Aprigliano in casa per Prete, Rossanese in casa e Vigor fuori per Ferraro, ndr). Però alla fine ci tengo a ripeterlo, l’importante è essere riusciti a centrare la salvezza”. Con un Prete così nel motore, era difficile non riuscire a farlo. (Alessandro Storino)

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina