Tutte 728×90
Tutte 728×90

ALARICO | Spaccio di droga a Cosenza, scena muta degli indagati

ALARICO | Spaccio di droga a Cosenza, scena muta degli indagati

Si sono svolti oggi i primi interrogatori di garanzia a carico dei 47 indagati raggiunti da misura cautelare.

Il gip di Cosenza, Francesco Luigi Branda ha interrogato oggi alcuni degli indagati raggiunti dall’ordinanza di misura cautelare emessa nella giornata di giovedì. L’operazione “Alarico” ha stroncato l’ennesimo giro di spaccio di droga che si ramificava in tutte le principali piazze del centro storico e nei comuni presenti nell’hinterland.

Gli interrogatori di garanzia

Il giudice per le indagini preliminari ha sentito Elio Stancati e Antonio Andali, difesi entrambi dall’avvocato Cristian Cristiano, i quali si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Identica scelta difensiva per Alfredo Sirufo (difeso dall’avvocato Antonio Ingrosso) e Angelo Mancuso (assistito dall’avvocato Piergiuseppe Cutrì). Scena muta anche per Alberto De Franco, difeso dall’avvocato Aurelio Sicilia.

Una delle indagate, Monica Mazzei ha inteso rispondere alle domande del gip, ribattendo punto su punto a tutte le contestazioni mosse dalla procura. La donna, ex compagna del pentito Francesco Noblea, si è anche difesa, alla presenza del suo legale Cristian Cristiano, dalla detenzione di armi che avrebbe occultato per favorire l’attuale collaboratore di giustizia. Accuse, compresa quella di spaccio, che ha rigettato in toto.

Per tutti gli indagati interrogati, i difensori hanno chiesto la scarcerazione. Nei prossimi giorni saranno sentiti altri soggetti finiti chi in carcere chi agli arresti domiciliari.

Related posts