Tutte 728×90
Tutte 728×90

Belvedere Marittimo, sindaco nei guai: è accusato di corruzione

Belvedere Marittimo, sindaco nei guai: è accusato di corruzione

L’inchiesta è della procura di Paola con la collaborazione investigativa della Guardia di Finanza di Scalea.

E’ accusato di corruzione il sindaco di Belvedere Marittimo, Enrico Granata nell’ambito di una indagine disposta dalla procura di Paola, diretta dal procuratore capo Pierpaolo Bruni. Insieme al primo cittadino sono indagati, a vario titolo, anche un consigliere di maggioranza, Santino Stumbo, il responsabile del settore area economica-finanziaria Grosso Ciponte e il responsabile del personale.

Secondo i finanzieri, il comune di Belvedere Marittimo avrebbe attivato procedere di favore in cambio di voti e denaro. Tra le ipotesi di reato contestate dalla procura c’è anche una rivelazione dei segreti d’ufficio. Risultano indagate anche altre due persone. I fatti contestati risalgono al dicembre scorso. Stamane la procura di Paola ha ordinato perquisizioni sia nel comune sia nelle abitazioni delle persone iscritte nel registro degli indagati. L’inchiesta sul comune di Belvedere Marittimo è solo all’inizio e conferma l’impegno dei magistrati tirrenici ad agire nei confronti della pubblica amministrazione.

Il sindaco Enrico Granata, infatti, è solo l’ultimo di una lunga serie a finire sotto la lente d’ingrandimento della procura di Paola. Prima di lui, con conseguenze personali ben più gravi di un avviso di garanzia, erano finiti nel ciclone giudiziario il sindaco di Guardia Piemontese, Vincenzo Rocchetti, il sindaco di Fuscaldo, Gianfranco Ramundo, il sindaco di Aieta, Gennaro Marsiglia e il sindaco di Maierà, Giacomo De Marco. (a. a.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it