Tutte 728×90
Tutte 728×90

In Calabria comanda il Cosenza. Un girone dopo adesso è chiaro a tutti

In Calabria comanda il Cosenza. Un girone dopo adesso è chiaro a tutti

Dopo 17 anni e mezzo non c’è nessuna formazione calabrese ad avere una classifica migliore di quella del Cosenza.

Il Cosenza era già tornato ad essere la squadra più importante della Calabria dopo 17 anni. Successe nella gara di andata allo Scida quando Idda regalò tre punti d’oro a Piero Braglia. A distanza di un girone intero, quando il team di Stroppa poteva effettuare il controsorpasso rendendo pan per focaccia, i Lupi hanno ribadito il concetto di supremazia staccando i rivali in classifica.

L’ultima volta nel 2001

L’ultima volta che i rossoblù non ebbero nessuna formazione della propria regione davanti a sé era il 2 settembre del 2001, a margine della seconda giornata del campionato di Serie B. Dalla domenica successiva, poi, la Reggina iniziò la sua splendida cavalcata verso la Serie A. Gli amaranto furono per largo tempo leader incontrastati per poi cedere lo scettro al sorprendente Crotone. Adesso, come la storia ha voluto negli anni ’90, è di nuovo il Cosenza di Piero Braglia a guardare tutti dall’alto verso il basso. Di acqua sotto i ponti ne è passata e i Lupi sono stati costretti a confrontarsi in D con formazioni della sua stessa provincia, salvo poi iniziare una lenta risalita.

Le prospettive

Aver battuto il Crotone ieri sera ha messo probabilmente un punto alla questione salvezza, anche perché Tutino e compagni navigano in acque talmente sicure che è più vicino il porto dei playoff (-6) che quello dei playout (+8). Per farla breve, però, è giusto oggi ribadire che il Cosenza è il top club della Calabria e che nessuno a queste latitudini può definirsi migliore.

Related posts