Tutte 728×90
Tutte 728×90

Serie A8: Juventus in salita in A1; Milan e Fiorentina che lotta in A2

Serie A8: Juventus in salita in A1; Milan e Fiorentina che lotta in A2

Con il titolo assegnato al Bologna rimangono da stabilire i piazzamenti per i Playoff con la Juve che conquista il quinto posto e potrebbe andare più su. In A2 è lotta per il secondo posto valido per l’accesso diretto in A1 tra Milan e Fiorentina che se la giocheranno nell’ultima giornata.

SERIE A1. Apre la giornata il Bologna, che batte il Crotone 3-2 grazie alle reti di Iuele, Monteleone ed una autorete, i Calabresi rispondono con Sottile e Plastina. Al temine della gara lo Staff Serie A8 ha premiato ufficialmente il Bologna per la vittoria del titolo e dato via ai meritati festeggiamenti.
Splendido match tra Foggia e Lazio, con i capitolini che vincono 4-3 e sperano ancora di conquistare il secondo post. Gara giocata a ritmi alti, con i rossoneri capaci di andare in vantaggio due volte nel primo tempo con reti di Barletta e farsi pareggiare puntualmente grazie alle reti di Manna L. e Coscarella. Nella ripresa dopo un sostanziale equilibrio, i capitolini passano in vantaggio con Chiappetta L. al 21’, dopo pochi minuti il rossonero De Marco pareggia ed al 29’ Chiappetta M. regala la vittoria alla Lazio.
E’ la Juventus ad aggiudicarsi il derby della Mole, vero e proprio spareggio per il quinto posto, dopo sessanta minuti intensi e combattuti. Il primo tempo si chiude in parità con reti granata di Rizzuti e De Rango a cui risponde capitan Cordò con una bella doppietta; il risultato si decide quindi nella ripresa, per il Toro vanno a segno Rizzuti (doppietta per lui) e Nigro, per la Juve segnano Morelli, Celebre e di nuovo Cordò che firma una splendida tripletta e regala la vittoria alla sua squadra che conquista matematicamente il quinto posto.
Con il Verona ed il Napoli che riposano tocca ad Empoi e Cagliari chiudere la ventunesima giornata. I toscani devono difendere il secondo posto dalle inseguitrici mentre i sardi giocano liberi da obiettivi di classifica. Ne nasce una bella partita, con l’Empoli capace di passare in vantaggio a metà primo tempo grazie a Ciccone; ad inizio ripresa i sardi pareggiano con Tuoto ma subiscono subito il ritorno degli azzurri che segnano con Cicco. Nel finale l’Empoli cala pensando di poter gestire il vantaggio mentre i rossoblù spingono e pareggiano di nuovo con Tuoto riuscendo a segnare la terza rete con De Bartolo.
SERIE A2. Giornata di riposo per il Venezia, sesto in classifica, le prime cinque incontrano le ultime cinque della classifica e tutti gli incontri terminano come da pronostico. Inizia il Parma che batte 10-2 il Genoa, come suggerisce il risultato la partita è gestita interamente dai ducali che vanno a segno con Barone Colonnese (tripletta), Bacilieri (poker), Vallone (doppietta) e Rizzo, per i rossoblù va a segno due volte Mancuso.
Si prosegue con il Frosinone che batte 3-0 un rimaneggiato Chievo grazie alle reti di Tenuta L. (2) e Cennerazzo.
Il Milan batte la Roma 5-3 e mantiene vive le speranze di conquistare il secondo posto, sarà decisivo lo scontro diretto con la Viola la prossima settimana. Il tabellino marcatori è firmato da Bozzo, Nocito (2), Grano (MIL) e Fuoco per i rossoneri e Semeraro, De Rose e Manes per i giallorossi.
Il Palermo chiude la sua regular season battendo 6-3 l’Udinese, segnando tre reti per tempo con Muraca, Perrotta (tripletta) Guagliano ed una autorete. Per i bianconeri vanno a segno Giordano S. (2) e Chiappetta.
I rosanero torneranno in campo per disputare la Coppa Italia “Ciccio Nardi” e la Supercoppa.
Chiude il giro la Fiorentina che batte l’Atalanta 11-5 e tiene a tre punti di distanza il Milan. L’incontro non ha storia, il primo tempo termina 5-1 per la Viola grazie alle reti di Perri, Segreti, Carbone G., De Giovanni e Marano, la rete bianconera è firmata da Lo Feudo. Nella ripresa completano il tabellino per i bergamaschi Occhiuto, Gerace e Lo Feudo due volte, mentre per la Fiorentina segnano Perri, due volte Carbone G. (tripletta per lui), Frisenda, Scarpelli e di nuovo De Giovanni.

Related posts