Tutte 728×90
Tutte 728×90

“Fermiamo il degrado culturale di Cosenza”, incontro nella sede della Cgil

“Fermiamo il degrado culturale di Cosenza”, incontro nella sede della Cgil

L’iniziativa, ampia e partecipata, avrà un seguito già nelle prossime settimane.

I firmatari dell’appello “Fermiamo il degrado culturale di Cosenza”, che ha superato le 450 sottoscrizioni online, si sono autoconvocati presso la sede della CGIL di Piazza della Vittoria con l’intento di proporre un modello culturale alternativo a quello ingannevole ed edonistico dell’attuale amministrazione.

Il tema della cultura è cruciale per lo sviluppo di Cosenza e dell’intera regione e necessita di un’attenta programmazione e di ritrovare la funzione sociale e di indirizzo politico che gli è proprio.

«Oggi la cultura a Cosenza soffre un uso privatistico e improvvisato della cosa pubblica. L’auto convocazione è da ritenersi permanente ed allargabile a chiunque voglia unirsi in questo Laboratorio di elaborazione culturale che coniughi l’identità storica della città con la sua contemporaneità senza rinunciare a nessuno dei punti fermi entro i quali, a parere di questi cittadini, dovrebbe attenersi una strategia culturale degna di Cosenza e del suo ruolo in Calabria e nel Mezzogiorno.

Questo significa essere città europea. A questo lavoro di elaborazione farà seguito una iniziativa pubblica che chiamerà a discutere su un documento programmatico istituzioni, mondo delle professioni, dell’associazionismo, del commercio, e le forze economiche e sociali della nostra città che intendono impegnarsi per un nuovo rinascimento di Cosenza» si legge in una nota.

Related posts