Tutte 728×90
Tutte 728×90

Benevento all’ultima chiamata: vincerle tutte e sperare

Benevento all’ultima chiamata: vincerle tutte e sperare

Ultima chiamata per il Benevento. I giallorossi contro il Cosenza si giocano il tutto per tutto per sperare di agguantare ancora un posto diretto per la Serie A. Classifica alla mano sembra già di per sè un’impresa  abbastanza difficile.

I sanniti infatti, quando alla fine mancano 4 giornate, devono recuperare 7 punti di distacco al Lecce secondo in classifica (60 a 53), senza considerare che in mezzo c’è anche il Palermo (a 57). Insomma, a meno di clamorosi ribaltoni, le possibilità di approdo diretto in Serie A per il Benevento, restano al momento abbastanza basse. Però, in considerazione del turno di riposto del Lecce e dando un’occhiata al calendario, provarci è d’obbligo. Il Benevento infatti, dopo il Cosenza, sarà di scena a Crotone per poi ospitare Padova, probabilmente già retrocesso, e chiudere in casa del Brescia, probabilmente già in Serie A. Vincere tutte e quattro le gare e sperare è l’obbligo per la squadra di Bucchi.

Per quel che riguarda la formazione sono praticamente tutti a disposizione. Bucchi ne ha convocato addirittura 27. Gli unici dubbi sono a centrocampo con il ballottaggio tra Tello e Buonaiuto. Per il resto formazione fatta. Nel 4-3-1-2 dei giallorossi ci sarà Montipò in porta. Maggio e Letizia saranno gli esterni di difesa con in mezzo Antei e Caldirola. A centrocampo ai fianchi di Viola ecco Del Pinto e Buonaiuto più di Tello. Dietro le punte Ricci. In attacco Armenteros e Coda. (Alessandro Storino)

BENEVENTO (4-3-1-2): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Del Pinto, Viola, Buonaiuto; Ricci; Armenteros, Coda. A disposizione: Gori, Zagari, Volta, Gyamfi, Di Chiara, Bandinelli, Tello, Crisetig, Vokic, Goddard, Insigne, Asensio.

Related posts