Comunali 2019

Nuovo ospedale, Principe a Manna: «Confrontiamoci in piazza»

Dopo le accuse del sindaco uscente di Rende, arriva la risposta: «Dice falsità, non avevo deleghe alla Sanità»

Botta e risposta serrato tra Sandro Principe e Marcello Manna. Sulla questione del nuovo ospedale la polemica si infiamma su Facebook. E a stretto giro dall’attacco di Manna (leggi qui l’articolo) arriva la risposta di Principe: «Le dichiarazioni di Manna sull’ospedale pubblico sono talmente mistificatorie che se Facebook si preoccupasse anche delle banalità, la bollerebbe, cancellandola, come “fake news”. Le affermazioni di Manna sono, infatti, false e tendenziose».

«Per onestà intellettuale dobbiamo, però, riconoscere che della fake news di Manna non tutto è da buttare via – prosegue Principe -. Ci riferiamo alla frase che non bisogna “raccontare barzellette per prendersi gioco dei rendesi e mortificare l’intelligenza di tutta la comunità”. Purtroppo questo è quello che Manna ha fatto in questo caso e in tanti altri, razzolando bene e predicando male».

Alla precisa accusa di non aver mosso un dito per l’ospedale quando ne avrebbe avuto il potere, Principe replica così: «Nel 2007 il “potente assessore regionale” (cioè io) nelle deleghe non aveva quella alla Sanità, bensì quella alla Cultura. Negli anni immediatamente successivi (giunta Scopelliti) da semplice consigliere proposi un emendamento per consentire di effettuare la progettazione dell’Ospedale di Cosenza, respinto dall’allora maggioranza di centro-destra, che oggi sostengono a spada tratta la candidatura di Manna».

In conclusione, il candidato a sindaco di Rende invita il suo avversario a confrontarsi “sul campo”: «La soluzione che ho proposto ha una ragione di carattere economico (costo zero dei suoli), di carattere culturale (facoltà di Medicina all’Unical) e di carattere logistico perché al centro dell’Area Urbana con accessi stradali e ferroviari molto facilitati.
Manna non ha risposto alla domanda se lui sia o meno d’accordo. Su questo argomento lo invito ad un pubblico dibattito in piazza. Scelga lui la data e l’ora, purché sia prima del 24 maggio».

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina