AttualitàDalla Calabria

Ex Lsu-Lpu, l’Usb: «Intervengano i ministri Di Maio e Bongiorno»

Il sindacato si dice insoddisfatto del tavolo tecnico di ieri al Ministero del Lavoro

«Forte insoddisfazione» per il tavolo che si è tenuto ieri al Ministero del Lavoro sulla situazione degli ex Lsu-Lpu calabresi. A esprimerla è l’Usb Pubblico Impiego, che attraverso un comunicato stampa fa sapere: «Riteniamo che i nodi che stanno di fatto impedendo la stabilizzazione degli ex Lsu ed ex Lpu in Calabria, così come degli Lsu della Campania, Puglia, Basilicata e Lazio, non possano trovare soluzione con la normativa vigente. I nodi sono politici ed attengono: all’individuazione e storicizzazione delle risorse adeguate a coprire tutto il bacino, al superamento dei vincoli assunzionali che riguardano la stragrande maggioranza degli enti che impiegano Lsu ed Lpu».

Da qui, «pur accogliendo positivamente l’iniziativa legislativa di presentazione di emendamenti che affrontano i problemi contingenti (mobilità territoriale e proroga al 31 dicembre 2019 del termine di scadenza dei contratti e delle convenzioni)», i rappresentanti dell’Usb Pi chiedono una prosecuzione del tavolo a «un livello politico decisionale in grado di affrontare le problematiche di cui sopra», alla presenza del ministro del Lavoro Di Maio e di quello della Funzione Pubblica Bongiorno.

«La stessa richiesta – si precisa nel comunicato – l’abbiamo presentata al Capo Gabinetto della Funzione Pubblica in occasione dello sciopero del 10 maggio, nella convinzione che serva un cambio di passo per arrivare alla stabilizzazione degli Lsu, che rimane il nostro unico obiettivo».

«Usb Pi – si annuncia in conclusione – continuerà ad organizzare e sostenere la lotta degli Lsu e e degli ex Lsu-ex Lpu con mobilitazioni territoriali in tutte le regioni interessate fino ad arrivare, se necessario, ad una mobilitazione nazionale».

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina