Tutte 728×90
Tutte 728×90

Frascatore, maledizione playoff. Altra beffa atroce nella gara decisiva

Frascatore, maledizione playoff. Altra beffa atroce nella gara decisiva

Frascatore, valido difensore della Triestina, è legato indissolubilmente alla promozione del Cosenza in Serie B. Ieri per lui altra delusione

Ieri sera per Paolo Frascatore sarà stata una specie di terribile deja-vu: l’eroe involontario di Cosenza-Südtirol, colui che col suo autogol spedì il Cosenza a Pescara, aveva la possibilità di prendersi la propria rivincita, a un anno di distanza, con la maglia della Triestina.

Di nuovo la beffa

Anche ieri sera, però, la cadetteria è sfuggita di mano al difensore, partito titolare nel 4-4-2 alabardato che, oltre a lui, vedeva impiegati anche il portiere Offredi e l’attaccante Costantino, suoi ex compagni di squadra al Südtirol e con lui in campo un anno fa a Cosenza. Al 2′ dei supplementari, sul punteggio di 1-1, Marconi ha portato in vantaggio il Pisa, che ha siglato l’1-3 con Gucher, vecchio obiettivo di mercato del Cosenza, al 116′. Insomma, un’altra beffa sul traguardo per Frascatore, che però può consolarsi: a Cosenza è diventato immortale…

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it