Dalla CalabriaGiudiziaria

Processo al clan Muto, tutte le richieste di condanna della Dda di Catanzaro

Processo al clan Muto, tutte le richieste di condanna della Dda di Catanzaro. In aula il procuratore aggiunto Vincenzo Luberto.

Il processo al clan Muto di Cetraro si avvia verso la conclusione. Almeno per quanto riguarda il primo grado di giudizio. Oggi il procuratore aggiunto della Dda di Catanzaro, Vincenzo Luberto ha terminato la sua requisitoria, comunicando al collegio giudicante del tribunale di Paola le richieste di condanne per gli imputati che hanno scelto il rito ordinario.

Le accuse contro Franco Muto e altri presunti esponenti del clan di Cetraro vanno dal reato di associazione mafiosa alla rapina. Senza dimenticare, estorsione, droga e altri reati-fine. Le richieste sono state molto pesanti. Ecco tutte le richieste nel dettaglio.

Processo al clan Muto di Cetraro, le richieste della Dda

Il procuratore aggiunto di Catanzaro, Vincenzo Luberto ha chiesto 12 anni per Antonio Abbruzzese, detto “Banana”, 11 anni per Giuseppe Antonuccio, 11 anni per l’imprenditore Giorgio Ottavio Barbieri, 13 anni per Davide Bencardino, 13 anni per Pierpaolo Bilotta, 11 anni per Agostino Bufanio, 5 anni per Giuseppe Calabria e 12 anni per Vincenzo Campagna

E ancora: 6 anni per Giuseppe Candente, 13 anni per Gino Caroprese, 11 anni per Luca Carrozzini, 1 anno e 4 mesi per Marco Carrozzini, 13 anni per Enzo Casale, 6 anni e 2 mesi per Angelo Chianello, 11 anni per Simone Chiappetta, 13 anni per Giuseppe Crusco, 13 anni per Gaetano Favero, 20 anni per Pier Matteo Forestiero, 13 anni per Amedeo Fullin, 11 anni per Como Gallo, 24 anni per Vito Gallo, 11 anni per Agostino Iacovo, 24 anni per Emilio Iacovo, 1 anno e 8 mesi per Maria Iacovo, 10 anni per Massimo Longo, 11 anni per Simone Iannotti, 1 anno e 8 mesi per Laura Maccari, 6 anni per Alessandra Magnelli, 20 anni per Antonio Mandaliti, 20 anni per Franco Muto, 13 anni per Antonio Pignataro, 12 anni per Maurizio Rango, 12 anni per Andrea Ricci, 1 anno e 4 mesi per l’avvocato Michele Rizzo, 6 anni per Simona Maria Assunta Russo, 1 anno e 8 mesi per Mariangela Tommaselli, 13 anni per Alexander Tufo, 22 anni per Luigino Valente. Infine, la pubblica accusa ha chiesto l’assoluzione per Fabrizio Vitale e Francesca Barbieri, mentre Filippo Matellicani è deceduto.

Nel collegio difensivo, che inizierà le discussioni il prossimo 12 giugno, ci sono gli avvocati Antonio Quintieri, Pasquale Vaccaro, Giuseppe Bruno, Giorgia Greco, Natalia Branda, Cesare Badolato, Maurizio Nucci, Nicola Rendace, Marco Facciolla, Vito Caldiero, Ugo Vetere, Salvatore Staiano, Nicola Guerrera, Sabrina Mannarino, Francesco Cribari, Roberto Laghi e Maurizio Vetere. (a. a.)

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina