Tutte 728×90
Tutte 728×90

Difesa a 4, il Cosenza sul mercato cerca due centrali esperti. Hristov…

Difesa a 4, il Cosenza sul mercato cerca due centrali esperti. Hristov…

Sul calciomercato il Cosenza lavorerà nell’ottica di fornire a Braglia le basi per operare su una difesa a 4. Dermaku rimpiazzato a dovere.

L’idea è di iniziare a lavorare su una difesa a 4. E, in virtù di questo aspetto, verrà indirizzato il calciomercato del Cosenza. I rossoblù hanno intenzione di portare al Marulla due centrali di grande esperienza che possano dare a Piero Braglia la tranquillità necessaria dopo l’addio di Kastriot Dermaku. 

Le mosse dei rossoblù

Trinchera ha già cominciato a tessere le prime trame, sondare il terreno con alcuni agenti e porre le basi per quello che sarà. Vale a dire una finestra interminabile che culminerà con la sessione dell’1 e 2 settembre a Milano. Per il 20 luglio, data in cui il Cosenza partirà per San Giovanni in Fiore, si spera però che l’organico possa avere già la sua ossatura. Non sarà semplice, perché tutti i calciatori di un certo rango vorranno aspettare il giusto prima di rinunciare all’idea di lottare per il vertice. E’ in quel momento che da Via degli Stadi andranno messe sul tavolo le giuste argomentazioni al momento giusto. Per esempio circolano voci su Schiavi della Salernitana, ma non arrivano conferme. Tornando al discorso di una difesa a 4, il pacchetto andrà rimpinguato esclusivamente con gli innesti di un paio di stopper al netto di partenze ad oggi non preventivabili.

I terzini ci sono

A destra Bittante e Corsi, che suda per bruciare le tappe, a sinistra Legittimo e D’Orazio. Braglia ha già le sue coppie di terzini a cui, per una questione di zelo, potrebbe essere aggiunto un terzo laterale di piede destro in attesa del completo recupero del capitano. La singolarità è che tutti gli atleti sopra citati inizieranno la stagione con il contratto in scadenza nel 2020: non è da escludere che già in estate a qualcuno potrebbe venire offerto il prolungamento. Sono elementi duttili in grado di giostrare in una retroguardia a tre come quinti di centrocampo (o di terzi di difesa come Legittimo) o in una difesa a 4 come esterni bassi.

Si raffredda la pista Hristov

Ad oggi il riscatto di Andrea Hristov(‘99) non è una priorità e le percentuali di un suo ritorno a Cosenza sono inferiori al 50%. Nel summit consumato di recente tra Braglia, Trinchera e Guarascio, le linee guida espresse da direttore sportivo al patron sono state chiare: due pedine di spessore per formare con Capela e Idda (che attende ok per rinnovo), un reparto di assoluta qualità e affidabilità. Solo così una difesa a 4 avrebbe possibilità di reggere il confronto con gli ottimi dati delle ultime due stagioni. (Antonio Clausi) 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it