Tutte 728×90
Tutte 728×90

Stadio Marulla, che paradosso. Sarà il campo di riserva della Casertana?

Stadio Marulla, che paradosso. Sarà il campo di riserva della Casertana?

Mentre il Cosenza Calcio e Palazzo dei Bruzi cercano il bandolo della matassa, c’è chi pare apprezzare lo stadio Marulla. Contatti tra club

In attesa che domani si tenga la riunione in Commissione di vigilanza, è piuttosto singolare quanto è avvenuto nelle ultime ore circa lo stadio Marulla. Il tempio dei tifosi del Cosenza, infatti, è finito nel “mirino” dei dirigenti della Casertana che cercano un impianto alternativo da indicare al Pinto, che resta chiaramente lo stadio di riferimento dei Falchetti per le gare casalinghe. Il nuovo ds, Salvatore Violante, ieri ha chiesto al club silano la disponibilità per indicare Via degli Stadi come campo secondario in vista della prossima Serie C.

Un vero paradosso

La società campana è alle prese con la ristrutturazione del Pinto, cornice di tante battaglie che hanno visto coinvolti anche Corsi e compagni. Considerati i buoni rapporti fra le due società non stupisce la richiesta da parte della Casertana. Il problema, però, è sotto gli occhi di tutti. Il Cosenza è impiegato in una dura battaglia fatta di comunicati stampa col Comune per decidere chi dovrà pagare le spese dei lavori. A quattro giorni dalla verifica, non sono stati ancora completati gli interventi richiesti. Inagibile, momentaneamente, per la Serie B, ma non per la Lega Pro. Per anni, infatti, lo stadio Marulla è stato considerato fra i top della terza serie nazionale per strutture e servizi, nonostante le querelle sul manto erboso.

Difficile l’ok per lo stadio Marulla

Difficilmente il Cosenza darà risposta in tempi brevi a Violante. Sicuramente vorrà prima risolvere la grana dello stadio Marulla per affrontare altri tipi di discorsi. Tutta questa storia, però, non fa altro che accumulare paradossi su paradossi, ma anche qualche sorriso teso a sdrammatizzare la situazione. L’impressione è che l’ok per gli amici della Casertana non arriverà e che dalla Campania vaglieranno altre strade anche perché il regolamento è chiaro: al massimo serve una regione confinante.  (a. c.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it