Tutte 728×90
Tutte 728×90

Spaccio di droga a Rogliano, il Riesame scarcera uno degli indagati

Spaccio di droga a Rogliano, il Riesame scarcera uno degli indagati

Spaccio di droga a Rogliano, il Riesame scarcera uno degli indagati. Secondo la procura di Cosenza avrebbe agito in concorso col compagno.

Era finita agli arresti domiciliari perché accusata di aver spacciato droga a Rogliano. Il suo coinvolgimento emerge dall’inchiesta coordinata dalla procura di Cosenza, diretta dal procuratore capo Mario Spagnuolo, e condotta dai carabinieri. Una rete di spaccio che dal Savuto si estendeva fino a Cosenza, luogo di approvvigionamento della sostanza stupefacente. 

Rogliano, le accuse alla donna

Il gip di Cosenza aveva ravvisato i gravi indizi di colpevolezza nei confronti di Michela Orlando, difesa dall’avvocato Marco Caraffa. La sua posizione si inserisce in questa attività investigativa, nel corso della quale i carabinieri le hanno contestato l’attività di spaccio in concorso col compagno Marcello La Tegano, indagato e sottoposto a misura cautelare. Secondo gli inquirenti, la donna avrebbe occultato in almeno tre occasioni la sostanza stupefacente. Ad accusarla sono alcuni consumatori di droga, che l’avvocato difensore della Orlando ne ha contestato la loro credibilità.

Secondo il Riesame di Catanzaro, gli elementi a suo carico, riferiti ai tre capi d’accusa, sono da ritenere tutti di lieve entità e perciò, le esigenze cautelari, non giustificano la misura applicata dal gip di Cosenza nell’ambito dell’indagine sullo spaccio di droga a Rogliano. Così la donna ora è libera. (a. a.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it