AttualitàSocietà & Ambiente

Inquinamento a Rende e Montalto, gli attivisti di Crocevia da Bevacqua

Una delegazione dell’associazione è stata sentita in IV Commissione regionale sui problemi ambientali del territorio

Le problematiche ambientali tra Rende e Montalto Uffugo all’attenzione della IV Commissione regionale (“Assetto e utilizzazione del territorio e protezione dell’ambiente). Una delegazione dell’associazione Crocevia è stata ricevuta ieri dai componenti e dal presidente della commissione, Mimmo Bevacqua. Proprio quest’ultimo ha dichiarato: «Ho voluto che si tenesse un ampio dibattito sulle problematiche ambientali emergenti a Montalto Uffugo».

«I rappresentanti dell’associazione “Crocevia” – ha aggiunto il consigliere regionale – hanno illustrato con dovizia di particolari una situazione che desta allarme in ragione del preoccupante verificarsi di patologie oncologiche tra le famiglie che vivono a ridosso dell’ex Legnochimica, della centrale a biomasse, dell’area dell’ex inceneritore mai bonificato, del depuratore di Coda di Volpe, della fabbrica di pectina Silvateam, della bioraffineria e degli impianti di Calabria Maceri».

Ora, ha fatto sapere, i dati raccolti in occasione dell’incontro verranno sottoposti ad «accurate verifiche scientifiche e i dirigenti di Arpacal, presenti alla discussione, hanno assicurato la loro piena collaborazione per chiarire lo stato dei fatti».

Una verifica che, ha concluso, verrà completata in tempi brevi. «È questo l’iter che, in ragione del mio ruolo istituzionale, voglio contribuire ad accelerare. I cittadini hanno diritto a risposte chiare e rapide».

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina