Dalla CalabriaGiudiziariaIn evidenza home

Castrovillari, il "Vittorio Veneto" dovrà pagare il tfr di un dipendente: la sentenza

Castrovillari, il “Vittorio Veneto” dovrà pagare il tfr di un dipendente: la sentenza di primo grado.

Confermata in sentenza la condanna dell’Istituto religioso “Vittorio Veneto” di Castrovillari al pagamento del tfr in favore di un dipendente. Tfr trattenuto illecitamente dall’Istituto religioso, unitamente ai crediti accessori e agli interessi. Il Tribunale di Castrovillari li ha riconosciuti tutti e per intero condannando il “Vittorio Veneto” anche al pagamento dei crediti residui accessori, delle spese legali, processuali, nonché delle spese di consulenza tecnica di cui il difensore si era avvalso nella persona del commercialista Domenico Renda che aveva redatto la consulenza di parte. 

 Il Tribunale di Castrovillari – nella persona del giudice del lavoro Sitongia – conferma la condanna dell’istituto religioso dopo la precedente Ordinanza esecutiva che già in prima battuta aveva riconosciuto al dipendente le proprie ragioni creditorie. La disputa era nata dalla ritrosia e il diniego del “Vittorio Veneto” opposti fino all’ultima udienza pur di non riconoscere i sacrosanti diritti economici del dipendente al tfr maturato negli anni grazie al lavoro dello stesso che spesso andava anche oltre le ore sindacali. Illecito trattenimento del TFR pertanto censurato dal Tribunale di Castrovillari che, dando ragione al dipendente, ha condiviso il principio giurisprudenziale per il quale un’assemblea societaria non può unilateralmente e coattivamente disporre dei diritti economici del singolo lavoratore senza il suo consenso. 

Le dichiarazioni dell’avvocato Livio Faillace

«Mi chiedo – scrive l’avvocato Livio Faillace – come possa un Istituto religioso che dovrebbe riconoscere e non privare il lavoratore dei propri frutti, trattenere per sé i diritti economici da tfr, addirittura per ripianare le perdite dello stesso Istituto religioso, perdite causate da chi lo gestisce o da chi lo ha gestito ma sicuramente non dai dipendenti che ci lavorano».

L'avvocato Livio Faillace difende un dipendente dell'istituto "Vittorio Veneto", al quale era stato negato il pagamento del Tfr.
L’avvocato Livio Faillace

«Come può un Istituto religioso, che usufruisce anche di cospicue sovvenzioni pubbliche, dopo la vicenda in questione, continuare imperterrito (almeno fino all’anno scorso) a far rinunciare il tfr ai propri dipendenti e a trattenerlo per sé anziché riconoscerlo per intero essendo tutelato dalla Costituzione e frutto solo dei sudori del dipendente stesso e non di altri. Rimane il dubbio se in tutti questi anni i dirigenti dell’Istituto abbiano fatto altrettanto, abbiano contributo a ripianare le perdite dello stesso magari rinunciando al proprio stipendio o al proprio tfr» conclude l’avvocato.

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina