Tutte 728×90
Tutte 728×90

Dermaku, la lettera ai tifosi. «Eccoci ai saluti, il Cosenza ha un fan in più»

Dermaku, la lettera ai tifosi. «Eccoci ai saluti, il Cosenza ha un fan in più»

Dermaku, come già Tutiino prima di lui, saluta i tifosi del Cosenza con una lettera sui social. «Qui ho conquistato la Nazionale»

Sono i social ormai il metodo scelto dai calciatori per salutare la tifoseria. Dopo Tutino e Garritano, anche Katriot Dermaku ha scelto di rivolgersi direttamente al pubblico del Cosenza pubblicando una serie di fotografie. Non solo gli scatti, però, perché ha accompagnato il tutto da una lettera scritta di proprio pugno.

Il passaggio al Parma

Nessuna sorpresa nel suo passaggio al Parma. Questo nonostante le riflessioni legittime di Dermaku legate al proprio futuro nella Nazionale albanese e all’eventuale minutaggio in Serie A. Il 7 maggio scorso CosenzaChannel svelò l’offerta triennale del Parma al calciatore rossoblù, al tempo cercato anche in Turchia e dal Bologna. L’altra mattina i ducali hanno soffiato ufficialmente a parametro zero il calciatore al Cosenza. Facendo firmare a Dermaku addirittura un quadriennale.

I saluti del difensore albanese

«Ed eccoci qua, ai saluti – ha scritto su Instagram -. Non è facile trovare le parole giuste, per esprimere le mie emozioni, ho passato 2 anni fantastici e ringraziare Cosenza è il minimo che possa fare». Dermaku riconosce alla città e alla squadra un ruolo fondamentale nel suo percorso umano e sportivo. «Cosenza mi ha fatto crescere come uomo, come calciatore, mi ha dato la possibilità di andare in Nazionale e ora di misurarmi nella massima Serie» spiega. «Mi ha fatto incontrare persone bellissime – aggiunge – ma soprattutto, mi ha regalato emozioni incredibili, che porteró dentro per il resto della mia vita».

I ringraziamenti dello stopper

Dermaku poi cita ad uno ad uno tutte le persone a cui deve qualcosa. «Devo ringraziare tutti – dice – la società, i compagni, lo staff, i tifosi, la città che mi ha fatto sentire come a casa, chi ha lavorato dietro le quinte, i magazzinieri. Insomma, tutti quelli che hanno percorso con me questo biennio. Da oggi avrete un tifoso in più, grazie Cosenza. Arrivederci, lupo per sempre».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it