Tutte 728×90
Tutte 728×90

Parenti è il primo Comune ad aprire lo Sportello creditori Pa

Parenti è il primo Comune ad aprire lo Sportello creditori Pa

L’amministrazione comunale di Parenti ha attivato il nuovo servizio lo “Sportello creditori Pa” a favore dei creditori delle pubbliche amministrazioni.

Parenti sarà il primo Comune in Italia a fornire ai propri creditori un servizio di assistenza per la certificazione dei crediti sulla piattaforma Pcc gestita dal Mef, al fine di smobilizzare i crediti vantati verso le Pa. L’obiettivo è quello di evitare che i ritardi nei pagamenti possano determinare un impatto fortemente negativo sul tessuto economico e sociale del territorio. Il servizio è rivolto a tutte le aziende, ai professionisti che vantano crediti verso il nostro ente e più in generale verso le Pa. Certificare i crediti commerciali consente quindi ai creditori di trasformare le fatture Pa in un titolo di credito “certo, liquido ed esigibile” e permette agli imprenditori di lavorare e contribuire allo sviluppo dell’economia.

Domani alle 17.30 la presentazione del servizio

La presentazione del servizio avverrà giorno mercoledì 10 luglio alle ore 17.30 presso l’aula consiliare del palazzo comunale di Parenti. Interverranno il sindaco Donatella Deposito; Peppino Bonanno amministratore della società Sportello attività produttive; Francesco Rosa vicepresidente della Cciaa di Cosenza e Gianluca Callipo, presidente Anci Calabria.

«Questo sportello nasce Perché, purtroppo le rigide norme di finanza pubblica per il contenimento del deficit, il Patto di stabilità e dal 2017 anche il vincolo del pareggio di bilancio imposto agli Enti Locali ed i ritardi nei trasferimenti finanziari da parte degli Organi sovracomunali, non ci consentono, in alcuni casi, di rispettare i tempi di pagamento per le transazioni commerciali, legittimamente assunte, di 30 giorni». A dirlo è il sindaco di Parenti Donatella Deposito. 

«Il nostro Comune – spiega il primo cittadino – è da sempre impegnato nel mettere in atto azioni volte a favorire lo sviluppo locale e vogliamo evitare che gli eventuali ritardi nei pagamenti verso i nostri fornitori possano generare una crisi di liquidità delle aziende determinando un potenziale impatto negativo sul tessuto economico e sociale del nostro territorio, quindi, abbiamo deciso di supportare i nostri creditori nello smobilizzo delle fatture scadute e, purtroppo, non pagate dal nostro Comune tramite la Certificazione dei Crediti sulla Piattaforma Pcc del Mef (Ministero dell’Economia e delle Finanze)».

Come utilizzare il servizio

Il creditore potrà utilizzarla, in base ai propri obiettivi e/o esigenze, in uno dei seguenti modi:

  • Attendere la data riportata nella Certificazione ed incassare la fattura direttamente;
  • Cedere le Certificazioni alle Banche e/o Intermediari Finanziari per ottenere nuova liquidità, oppure, rientrare da esposizioni finanziarie;
  • Cedere le Certificazioni ai propri fornitori per il pagamento dei propri debiti;
  • Compensare le Certificazioni con le cartelle esattoriali iscritte a ruolo e notificate dall’Agenzia delle Entrate Riscossione;
  • Cedere le Certificazioni all’Inps, Inail o Cassa Edile ed ottenere il Durc valido per tutti gli usi consentiti dalla legge anche in presenza di oneri contributivi non versati, a condizione che i il totale dei Crediti Certificati sia pari o superiore al totale dei debiti contributivi

Deposito spiega meglio l’iniziativa

Spiega ancora il sindaco Deposito: «Il servizio viene erogato, in nome e per conto, del nostro Comune dalla società Sportello Attività Produttive Srl, azienda specializzata nel settore e leader a livello Nazionale con la quale il nostro Comune collabora già da circa 4 anni, quindi, ne riconosciamo la professionalità ed affidabilità. Per quelle che sono le mie conoscenze, mi risulta che molti miei colleghi Sindaci, soprattutto del nord Italia, in passato si siano attivati per sottoscrivere protocolli d’intesa con le Banche e società di Factoring per supportare i loro creditori nella cessione dei crediti certificati, ma che nessun Comune, soprattutto al sud Italia, abbia attivato un vero e proprio sportello per fornire una consulenza ed assistenza globale ai creditori e non solo finalizzata alla cessione del credito. Il servizio di registrazione sulla piattaforma Pcc, l’inoltro dell’istanza fino ad ottenere la Certificazione per i nostri creditori è gratuito».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it