Tutte 728×90
Tutte 728×90

E’ morto Luciano De Crescenzo

E’ morto Luciano De Crescenzo

Luciano De Crescenzo si è spento oggi a Roma. Lo scrittore avrebbe compiuto 91 anni nel prossimo mese di agosto.

Dopo Camilleri ci lascia dunque un altro grande scrittore, ma definirlo tale è davvero riduttivo. Filosofo, divulgatore, chiamatelo come volete. Luciano De Crescenzo ci ha insegnato a pensare, a riflettere ma sempre con il sorriso. Nato e cresciuto a Napoli, nella zona di Santa Lucia, aveva avuto come compagno di scuola Carlo Pedersoli, quello che poi sarebbe diventato Bud Spencer.

Laureatosi in Ingegneria Idraulica alla Federico II, negli anni Sessanta fu assunto all’IMB a Milano. Ma il suo destino ancora doveva essere scritto. La svolta alla metà degli anni Settanta, quando anche grazie a Maurizio Costanzo pubblicò il suo primo libro, “Così parlò Bellavista”. Un capolavoro letterario che arrivò a vendere oltre 600.000 copie e fu tradotto perfino in giapponese.

Da lì in poi ha scritto tantissimi libri ed è diventato anche regista. Nessuno ha saputo raccontare Napoli come lui. Negli anni Ottanta proprio “Così parlò Bellavista” raccolse un grande successo di pubblico, seguito da “Il mistero di Bellavista” e da “32 dicembre”, film incentrato sulla relatività del tempo.

Poi ha recitato con Sophia Loren e Luca De Filippo in “Sabato, domenica e lunedì” di Lina Wertmuller, quindi in “Croce e Delizia”, quello che dalla critica viene indicato come il suo miglior film. Quindi tante ospitate in tv e nessuna voglia di appendere la penna al chiodo. E’ stato anche un grandissimo divulgatore della filosofia e del mondo greco, sia in tv che tramite i suoi libri, tanto da essere insignito nel 1994 della cittadinanza onoraria di Atene.

Con la morte di Luciano De Crescenzo se ne va un altro pezzo di storia italiana. Le sue pagine, le sue parole, i suoi ragionamenti critici sono però incastonati nel tempo e nessuno potrà mai spazzarli via. 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it