Rende Calcio

Rende, Coppa Italia addio. La Pro Vercelli si impone ai supplementari (2-0)

Il Rende esce a testa alta dalla Coppa Italia. Resiste sul campo della Pro Vercelli, resta in dieci e prende due reti nell’extra time.

E’ durato 115 lunghissimi minuti il sogno del Rende di passare il turno in Coppa Italia. Poi Volpe ha fatto gol nei supplementari, il Rende è rimasto in dieci ed ha incassato il 2-0 della Pro Vercelli con Azzi. La formazione di Andreoli ha mostrato tuttavia voglia di fare bene, consapevole però che c’è tanto da lavorare in vista di un campionato difficilissimo.

Loviso subito in campo

Per l’esordio in Coppa Andreoli butta immediatamente nella mischia Loviso in cabina di regia con Cipolla al suo fianco. In attacco unico punto di riferimento Rossini, Libertazzi parte dalla panchina, con la batteria Morselli-Vivacqua-Achik a supporto. Gilardino risponde con un prudente 4-5-1 con Rosso unica punta a favorire gli inserimenti dei centrocampisti. Il primo Rende della stagione in Coppa Italia è questo.

Il Rende subito pericoloso

Nonostante il caldo umido le due squadre provano a imprimere alla gara ritmi alti con continua circolazione di palla alla ricerca dell’imbucata in verticale. E’ la formazione di Andreoli a rompere gli indugi con Vivacqua che prova la conclusione dal limite su palla vagante ma non inquadra la porta. Le due squadre coprono bene il campo lasciando pochi spazi e in velocità provano a mettere in difficoltà la retroguardia avversaria. Vivacqua, il più attivo, colpisce la parte alta della traversa con un tiro-cross. Risponde la Pro Vercelli con una stoccata di Rosso che termina alta. 

Nella ripresa meglio la Pro Vercelli

Il primo squillo del secondo tempo è della Pro Vercelli con un tiro di Schiavon dal limite che sfiora il palo alla destra di Savelloni. Ancora padroni di casa pericolosi con Russo ma Savelloni smanaccia e sventa il pericolo. Il Rende soffre e la squadra di Gilardino prova ad approfittarne: prima Azzi va via di prepotenza ma il suo tiro finisce sull’esterno della rete, poi Rosso colpisce la parte alta della traversa. Il Rende prova ad alleggerire la pressione: Morselli trova il fondo palla in area, respinta che va sui piedi di Loviso ma il tiro è troppo strozzato. Andreoli si gioca la carta Libertazzi con l’intenzione di dare maggiore peso all’attacco. La grande occasione il Rende la confeziona al minuto 37: slalom in area di Vivacqua diagonale a botta sicura che pero va a stamparsi sul palo lontano con Moschin battuto. I tempi regolamentari si chiudono sullo 0-0.

Supplementari fatali al Rende in Coppa Italia

Si va ai supplementari. Le due squadre sono visibilmente stanche ma cercano comunque la giocata risolutrice. Loviso detta i tempi ma al Rende manca la stoccata decisiva. Il direttore di gara annulla due reti irregolari alla Pro Vercelli sul finire del primo extra time. I padroni di casa spezzano l’equilibrio al quinto minuto del secondo extra time: Volpe da fuori area su una palla persa trova il jolly con Savelloni battuto. Il Rende resta in dieci dopo l’espulsione di Loviso per proteste. I padroni di casa raddoppiano al minuto 10: calcio di punizione di Schiavon, Savelloni respinge corto sul pallone si avventa Azzi che non ha problemi a raddoppiare. 

Il tabellino di Pro Vercelli-Rende 2-0

PRO VERCELLI (4-5-1): Moschin; Foglia Milesi Grossi Quagliata; Azzi (11’ sts Volpatto) Schiavon Sangiorgi (27’ pt Erradi) Mal Della Morte (6’ pts Volpe); Rosso (2’ pts Ciceri). In panchina Nobile, Caruso, Bigotti. Allenatore: Gilardino
RENDE (4-2-3-1): Savelloni; Sicuro Germinio Bruno Blaze; Loviso Cipolla; Morselli (20’ st Libertazzi) Vivacqua Achik (39’ st Scimia); Rossini. In panchina Palermo, Borsellini, Ampollini, Collocolo, Origlio, Sidibe, Boito, Carbone. All: Andreoli
ARBITRO: Tremolada di Monza
MARCATORI: 5’ sts Volpe (P), 10’ sts Azzi (P)
NOTE: Spettatori paganti 504 per un incasso di 3530 euro. Espulsi al 6’ sts Loviso (R) per proteste. Ammoniti Mal (P), Germinio (R), Rosso (P), Foglia (P). Angoli 4-4. Recuperi 2’ pt, 3’ st, 2’ pts, 1 sts

Mostra altro

Giulio Cava

Nato a Cosenza il 24 giugno ai titoli di coda del Novecento. Scrivo dal novembre 2013 di sport e attualità. Ho iniziato a Parola di Vita. Collaboro a Cosenza Channel dal luglio 2017, dopo averlo letto da quando ero piccolo. La prima volta allo stadio in tribuna stampa, da cui mi sono separato pochissime volte. Ho frequentato lo scientifico, studio scienze politiche all'Università della Calabria. Amo il calcio, quello umile. Aspiro a diventare giornalista...forse si...forse no...

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina