Cosenza Calcio

Cosenza, "l'altro" messaggio di Guarascio che deve tranquillizzare i tifosi

Guarascio si è esposto in prima persona dando appuntamento a Cosenza-Salernitana. Così ha sgombrato il campo da ogni dubbio (che non c’è).

Le parole del presidente Guarascio, arrivate a due giorni dall’esordio in campionato, hanno recapitato una serie di messaggi alla piazza rossoblù. In primis quello del mercato: la squadra verrà completata. Non c’erano dubbi a riguardo, anche perché Braglia era stato molto chiaro dopo la gara con il Rende. Ma la tattica del Cosenza è chiara: attendismo, oculatezza e chirurgica precisione nell’operare. L’altro messaggio recapitato, invece, è relativo al primo turno casalingo con la Salernitana. E qui il patron si è esposto in prima persona dando un appuntamento.

Il messaggio del patron

«Completiamo la rosa e prepariamoci per l’esordio al Marulla» ha evidenziato Guarascio, rimandando tutto il pubblico di fede silana a gremire le gradinate dello stadio in occasione della gara più sentita della stagione. Peccato arrivi subito, ad agosto, ma anche lo 0-3 del Ceravolo non tardò a manifestarsi ai fan dei Lupi e fu ugualmente festeggiato fino all’alba. Il presidente – fanno sapere dal club – si è esposto con un chiaro intento: lanciare un sms inequivocabile alla tifoseria. Vox populi racconta di qualche preoccupazione per il manto erboso, ma a Via degli Stadi non c’è ottimismo: esistono soltanto certezze, le stesse manifestate a Castelli qualche giorno fa. Su queste basi, solide, il numero uno di Ecologia Oggi ha inteso invitare tutti i tifosi ad evidenziare in rosso la data sul calendario.

Ci sono gialli e… gialli

Quello dello scorso anno era un “giallo” durato tutta l’estate, vale a dire un tira e molla tra responsabilità presunte e reali tra comune e società. Quello attuale, invece, è un giallo dovuto solo alla rasatura del manto erboso. E qui, come spesso avviene in tempo di social, basta una foto per far scattare un po’ di dubbi. Dubbi che, lo ribadiamo a scanso di incomprensioni, il Cosenza non ha. Non ne ha nemmeno mezzo. Sulle chat WhatsApp e Messenger si rincorrono foto scattate da ogni angolo al San Vito. A parte che basterebbe questo per evitare di blindare inutilmente lo stadio, considerato che viene violato quotidianamente dai quattro angoli, restano le parole di Guarascio. Se il patron si è esposto è perché stavolta ha le carte in mano ed è consapevole di distribuirle lui al resto del tavolo. Insomma, «prepariamoci per l’esordio al Marulla» non è un auspicio… è una chiamata alle armi. (Antonio Clausi)

Mostra altro

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina