CosenzaChannel.it

Monaco: “Dobbiamo lavorare ed essere pronti per la prossima battaglia”

Primo punto in campionato, anche se i silani avrebbero meritato di più. Soprattutto con Carretta che, in due occasioni, ha trovato dinanzi a se un Cordaz in grande spolvero. A fine gara queste le parole del calciatore silano Monaco. “Ancora non sono al 100% ma ho cercato di dare il massimo. Siamo stati bravi a reggere l’urto nel finale. C’è da dire che Cordaz è stato miracoloso”. Poi prosegue. “Il Crotone ha una squadra di tutto rispetto, una squadra la cui ossatura ha giocato in A. Dobbiamo essere fieri del risultato di oggi”. Poi “Sono stati in esilio come Garibaldi. Ma ora a Cosenza voglio rimettermi in gioco e ringrazio la società. Sapevo che Cosenza vive di calcio. E oggi è stato un onore vestire questa maglia. Io non mi sento titolare. Io sono un giocatore che deve conquistarsi il posto ogni giorno, ogni allenamento, ogni partita”. Finale sull’esordio in maglia silana. “Siamo stati bravi a contenerli. Dobbiamo lavorare ed essere pronti per la prossima battaglia. Io gioco ogni partita come fosse l’ultima. La Serie B è un campionato difficile dove è vietato dare qualcosa per scontato”. (co.ch.)