giovedì,Agosto 18 2022

"Scuderia Santelli": ecco i giovani talenti dell'avvocatessa rendese

Daniela Santelli si sta facendo valere anche nel ruolo di procuratrice calcistica, dopo aver già toccato con mano il successo con il libro: “A un passo dal cuore”. Se cerchi il suo nome su Google non puoi che associarlo al suo libro. Se invece spulci sui suoi canali social, non troverai nemmeno una foto del

"Scuderia Santelli": ecco i giovani talenti dell'avvocatessa rendese

Daniela Santelli si sta facendo valere anche nel ruolo di procuratrice calcistica, dopo aver già toccato con mano il successo con il libro: “A un passo dal cuore”.

Se cerchi il suo nome su Google non puoi che associarlo al suo libro. Se invece spulci sui suoi canali social, non troverai nemmeno una foto del suo viso. Solo scarpe su scarpe e tacchi su tacchi. Resta quell’alone di mistero che si fonde con un’incredibile sensualità. Binomio che non può far altro che incuriosirti terribilmente. Stiamo parlando dell’avvocatessa Daniela Santelli, giovane procuratrice (ma allo stesso tempo scrittrice) di Rende. Dopo aver conseguito la maturità scientifica, si laurea in giurisprudenza all’Università di Catanzaro. In tutto questo però, non perde di vista la “pelota”. La sua grande passione insieme alla scrittura, all’Inter ed alle scarpe, tutte colorate e rigorosamente tacco 12.

Nella primavera del 2018 presenta il suo primo libro, “A un passo dal cuore”, pubblicato dalla Bertoni Editore di Perugia. Una storia d’amore travagliata tra la protagonista, Giulia, giovane avvocato in carriera, e Stefano, anch’egli un legale, indeciso se seguire le ragioni del cuore o quelle della razionalità.

La Santelli però, tra una presentazione del libro su e giù per tutta Italia ed una corsa in tribunale, trova il tempo per muoversi nei stadi e negli impianti sportivi di Cosenza e Rende alla ricerca di giovani talenti. La sua costante presenza sui campi della Popilbianco, del Marca, della Real Cosenza, del Lorenzon, di Casa Rende non passa inosservata ai più. Interi pomeriggi per scovare i talenti migliori della città. Un impegno ed esercizio costante che sta dando i suoi frutti. Per ora sono tre i giovanissimi calciatori presenti nella sua “scuderia”. Si tratta di Giulio Mauro, difensore dello Scalea, Mario Greco, terzino del Castrovillari, e Guido Proto, esterno del Trebisacce.

Mauro (nella prima foto), giovane difensore con un fisico da granatiere, anch’egli un classe 2001, è un prodotto del settore giovanile del Rende. Dopo aver fatto tutta la trafila con le giovanili del club biancorosso, passa lo scorso anno all’Acri fino a dicembre, prima di tornare alla Berretti del Rende. Da quest’anno è in prestito allo Scalea, in Eccellenza. Greco (nella foto in mezzo), classe 2001, si è messo già in mostra domenica scorsa. Nell’esordio stagionale in campionato dei “Lupi del Pollino” contro i campani del Giugliano, ha messo a segno la prima marcatura dell’anno, disimpegnandosi da terzino sinistro e risultando tra i migliori in campo. Greco, cresciuto nelle giovanili del Cosenza, ha giocato nella scorsa stagione con la maglia della Paolana in Eccellenza e quest’anno per lui è la prima esperienza in Serie D.

Proto (ultimo da destra), altro 2001, è anch’egli un prodotto del settore giovanile del Rende. Lo scorso anno protagonista con la maglia delle Berretti, categoria nella quale ha messo a segno 10 reti. In passato un’ esperienza anche con la maglia del Martina Franca in Puglia. Prestito anche per lui in Eccellenza, sullo Ionio, dove difenderà i colori del Trebisacce.

Insomma, in un periodo storico nel quale le donne ed il calcio italiano sembrano davvero essere vicinissime con non mai dopo il Mondiale giocato in estate ed anche per questioni considerate un tabù per il gentil sesso fino a poco tempo fa (vedi rinnovi di contratto e trasferimenti milionari di Wanda Nara con Mauro Icardi), la figura di Daniela Santelli spicca ed emerge nella nostra regione. E chissà se tra qualche anno non si sentirà parlare di lei anche nel calcio che conta. (Alessandro Storino)

Articoli correlati