Cosenza Calcio

Cosenza-Pescara, precedenti da grandi firme. Da Biagioni e Negri a Fiore

Cosenza in vantaggio sul Pescara nei precedenti disputati al San Vito. Nel tempo a segno top player come Campanini, Negri, Savoldi e Fiore

Ventisette i precedenti tra CosenzaPescara allo stadio San Vito bilancio nettamente in favore dei rossoblù con 13 vittorie dei rossoblù, 11 pareggi, 3 blitz degli abruzzesi. Anche per ciò che concerne il computo dei gol realizzati non c’è storia: 33 quelli realizzati dai Lupi, 19 dalla formazione biancazzurra.

Nemmeno un gol subito

Nei primi cinque confronti tra le due compagini il Cosenza non incassò neppure una rete. Nella Serie B post-bellica del 1946-1947 il match terminò a reti inviolate, l’anno dopo invece ci pensò Ragona con una doppietta a fissare il punteggio sul 2-0. L’elenco dei precedenti con i Delfini riprende in Serie C, stagione 1958-1959: Cosenza-Pescara finì 0-0, a seguire 1-0 e poi 2-0 grazie agli acuti di Costarini e Agide Lenzi

Segna sempre Campanini

Dal campionato 1964-1965 fino al 1971-1972, Cosenza-Pescara si disputò ininterrottamente in Serie C senza soluzione di continuità. Si iniziò con un 2-1 (Ciabattari, Pieri e Campanini), per proseguire con un 1-1 (Campanini e Guizzo), un 2-0 (Caposciutti e Marini), un altro 1-1 (Campanini e Fanti) e un altro 2-0 (Alduina e Fusaro). Il primo successo per gli ospiti di cui si ha traccia nei precedenti non avvenne al San Vito, bensì sul campo neutro di Castrovillari: fu Cicogna a firmare la vittoria. Nel 1970-1971 (sul neutro di Vibo Valentia) e nel 1971-1972 le contese terminarono 2-1 (doppietta di Campidonico II e Giagnoni) e con un secco 3-0 (Delle Fratte, autogol di De Marchi e Gagliardi). Gli anni settanta si chiusero due stagioni più tardi con l’ennesimo 2-0 a firma CodognatoLualdi.

I precedenti più recenti di Cosenza-Pescara

Donetti risolse un Cosenza-Pescara del 1982-1983, poi dal 1989-1990 si tornò a parlare di gare di Serie B con De Rosa, un ex, e Celano che stesero gli abruzzesi. A seguire due 1-1: il primo firmato da Monelli e Catena, il secondo da Biagioni e Sorbello. Nel  1993-1994 Carnevale e Compagno violarono il Marulla, l’anno successivo a Negri rispose Ferazzoli. Dopo uno 0-0 arrivò il botta e risposta tra Giampaolo e Alessio, mentre nel 1998-1999 i precedenti raccontano della terza e ultima affermazione del Pescara. Finì 5-1, Sonzogni fu esonerato e la rete della bandiera la mise a segno Tatti. L’epopea tra i cadetti si chiuse con un 1-1 (Sullo-De Francesco) e dall’eurogol di Savoldi alla prima giornata del 2000-2001 (1-0). Gli ultimi due confronti risalgono al 2009-2010 in Serie C e al 2018-2019 in B. La prima fu probabilmente la più bella partita di sempre di Stefano Fiore con la maglia del Cosenza (2-1, in gol anche Danti e Olivi). L’anno scorso, infine, Crecco rispose a Maniero (1-1).

Tags
Mostra altro

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina