Giudiziaria

Omicidio Avato, esclusa l’aggravante dei futili motivi: sentenza d’appello bis

La Corte d'Assise d'Appello di Catanzaro ha valutato la sussistenza dell'aggravante 61 n. 1 del codice penale. Motivazioni entro 90 giorni.

La Corte d’Assise d’Appello di Catanzaro due giorni fa ha emesso una nuova sentenza nei riguardi di Salvatore Buffone e Cristian Dulan. Sono accusati di essere mandante ed esecutore materiale dell’omicidio di Carmine Avato, ucciso il 18 novembre del 2015 a San Cosmo Albanese. Sulla base delle indicazioni in diritto esposte dalla Corte di Cassazione, i giudici di secondo grado (e quelli popolari) dovevano valutare la sussistenza o meno dell’aggravante dei futili motivi.

Aggravante dei futili motivi che la Corte d’Assise d’Appello di Catanzaro ha ritenuto di escludere. Ricordiamo inoltre che Buffone e Dulan sono stati già condannati in via definitiva rispettivamente a 30 e 18 anni di carcere. Le motivazioni saranno rese note entro 90 giorni. Il collegio difensivo, infine, è composto dagli avvocati Salvatore Siclari e Giuseppe De Luca, mentre le parti civili sono rappresentate dai legali Emilia Francesco Aceto, Aldo Zagarese e Antonello Calvelli.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina