domenica,Marzo 3 2024

Consiglio Regionale Calabria, la Cassazione dà ragione a Gianluca Gallo

La Corte di Cassazione, prima sezione civile, accogliendo integralmente le tesi difensive svolte dagli avvocati Oreste Morcavallo e Francesco Paolo Gallo nell’interesse del consigliere regionale della Calabria Gianluca Gallo, ha respinto in via definitiva il ricorso proposto da Giuseppe Graziano. Infatti, con ricorso elettorale del 5.2.2015 Gianluca Gallo aveva impugnato l’elezione di Giuseppe Graziano alla

Consiglio Regionale Calabria, la Cassazione dà ragione a Gianluca Gallo

La Corte di Cassazione, prima sezione civile, accogliendo integralmente le tesi difensive svolte dagli avvocati Oreste Morcavallo e Francesco Paolo Gallo nell’interesse del consigliere regionale della Calabria Gianluca Gallo, ha respinto in via definitiva il ricorso proposto da Giuseppe Graziano. Infatti, con ricorso elettorale del 5.2.2015 Gianluca Gallo aveva impugnato l’elezione di Giuseppe Graziano alla carica di consigliere regionale per il centrodestra davanti al Tribunale di Catanzaro. Ricorso accolto con la conseguente dichiarazione di ineleggibilità di Giuseppe Graziano alla carica di Consigliere regionale della Calabria per la tardività nella presentazione delle dimissioni da vice comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato.

Giuseppe Graziano, però, fa ricorso presso la Corte d’Appello di Catanzaro che a sua volta conferma il giudizio di primo grado, dando la possibilità a Gianluca Gallo di insediarsi nelle funzioni del Consiglio Regionale della Calabria. Decisione, quella dei giudici di secondo grado, ancora una volta imputata da Giuseppe Graziano, con un ricorso per Cassazione la cui ordinanza è arrivata nella giornata odierna. La Corte di Cassazione, dunque, ora con la ordinanza del 30.9.2019 ha dichiarato l’inammissibilità del ricorso del Graziano, condannandolo alle spese giudiziali e sancendo la definitività della carica ricoperta da Gianluca Gallo

Articoli correlati