Società & Ambiente

Rifiuti per strada, i comuni sono morosi. E Calabra Maceri chiude le porte

La morosità dei comuni cosentini sfiora i 9 milioni e mezzo di euro e ad oggi sono stati pagati solo un milione e 400mila euro.

«Se i comuni non pagano, chi offre il servizio per la raccolta dei rifiuti chiude le porte e quei rifiuti rimangono per strada». Pensieri e parole del sindaco di Rende, Marcello Manna, nonché presidente dell’Ato, dopo un incontro avuto ieri in Regione con l’assessore calabrese all’ambente, Rizzo. Un incontro svoltosi alla presenza di altri sindaci della provincia di Cosenza che ha fatto emergere tutte le criticità sulla raccolta dei rifiuti che da tempo e per tanto tempo ancora non saranno raccolti, ad esempio, dalla “Calabra Maceri” di Rende, in quanto esistono comuni morosi.

Marcello Manna, sindaco di Rende e presidente Ato, parla del problema rifiuti in provincia di Cosenza
Marcello Manna, sindaco di Rende e presidente Ato, parla del problema rifiuti in provincia di Cosenza

Comuni che fino all’altro giorno erano coperti dalla Regione che, dal canto suo, ora non intende più sborsare un euro, rispetto anche ai tanti no ricevuti da tanti territori per la realizzazione dell’Ecodistretto in provincia di Cosenza. La morosità dei comuni cosentini sfiora i 9 milioni e mezzo di euro e ad oggi sono stati pagati solo un milione e 400mila euro, come evidenzia oggi un articolo pubblicato su Gazzetta del Sud. Il presidente dell’Ato di Cosenza, Marcello Manna ha convocato per lunedì prossimo una riunione con tutti i sindaci coinvolti, al fine di trovare una soluzione al problema. Altrimenti, i rifiuti rimarranno per lungo tempo per strada. «Rende nonostante i problemi finanziari paga, altri no. E’ necessario cambiare registro».

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina