Cronaca

Scoperto laboratorio artigianale di eroina, sequestrato mezzo chilo di droga

I due fratelli, che si trovavano in un casolare nella periferia della città di Cassano all'Jonio, ora si trovano presso il carcere di Castrovillari.

carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro unitamente ai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria hanno tratto in arresto nella giornata di giovedì due fratelli di Cassano all’Ionio con l’accusa di detenzione d’ingenti quantitativi di eroina. Tutto aveva inizio alle prime luci della mattinata quando i carabinieri della Tenenza di Cassano all’Ionio da tempo impegnati insieme ai Carabinieri dello Squadrone Cacciatori di Vibo Valentia in attività di osservazione e perquisizioni di casolari di campagna della zona, hanno notato movimenti sospetti presso un terreno agricolo sito in contrada Caccianova di Cassano all’Ionio.

Laboratorio artigianale di eroina, quando scatta il blitz?

Tenuto conto dei precedenti specifici dei titolari dell’azienda agricola i Carabinieri hanno deciso di entrare all’interno del magazzino ove hanno rinvenuto un vero e proprio laboratorio di divisione e di confezionamento dell’eroina: i militari hanno trovato un bilancino di precisione per la pesatura, diverso materiale per il confezionamento, un coltello intriso di sostanza stupefacente unitamente ad un martello utilizzati per il taglio della sostanza, nonché diverse confezioni in plastica contenenti vari quantitativi di eroina per un peso complessivo di oltre 250 grammi. Contemporaneamente un’altra squadra di Carabinieri ha bloccato il secondo fratello intento a scavare con una zappa una buca, rinvenendo, in poco tempo, sotto la terra, un barattolo sigillato con all’interno celata della sostanza stupefacente del tipo eroina per un quantitativo accertato di circa 250 grammi.

Altra perquisizione dei carabinieri

Ma non finivano qui le scoperte dei militari. Infatti, i militari dell’Arma hanno accertato che l’intero casolare di campagna dove si trovava anche ubicato il laboratorio artigianale per il confezionamento e la divisione dell’eroina, era videosorvegliato da una pluralità di telecamere installate dai due fratelli, probabilmente per controllare eventuali accesi indesiderati durante le loro attività illecite e per questo motivo veniva sequestrato l’intero DVR. Tutto il materiale e gli oltre 500 grammi di eroina purissima rinvenuti, ora sono sottoposti a sequestro penale. I due fratelli, identificati in P. D. 52enne di Corigliano Calabro ma residente a Cassano e in P. A. 50enne cassanese si trovano, d’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta dal procuratore capo Eugenio Facciolla, presso la Casa Circondariale di Castrovillari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina