Serie D

Corigliano, poker di ko consecutivi. Anche il Nola passa sullo Ionio (2-5)

Nonostante un buon primo tempo, il Corigliano cede completamente nella ripresa e dà campo libero al Nola che ne segna addirittura 5.

Ennesima battuta d’arresto per il Corigliano che, alla settima del gir. I di serie D, viene superato in casa dal Nola. Nonostante le buone intenzioni della vigilia, la formazione di mister De Sanzo non riesce ad interrompere il digiuno. Di contro la compagine campana azzecca tutti i cambi nel secondo tempo imponendosi per 5 a 2. Tuttavia, dopo il temporaneo vantaggio dei nolani, i coriglianesi ribaltano il risultato a proprio favore. Nel secondo tempo, però, i bianconeri capovolgono ancora la contesa chiudendo la disputa. Corigliano che paga qualche disattenzione di troppo e Nola che non perdona grazie anche a dei juniores di spessore.

BUON PRIMO TEMPO DEL CORIGLIANO

Per la cronaca, al 5′ per i nolani Serrano conclude di poco fuori e al 6’ sfiora il palo. Al 7’, fallo di mano in area di De Carlo e rigore che capitan Guarro realizza per gli ospiti. Il Corigliano risponde al 24’ e al 27’ con una doppia conclusione di Catalano. Al 29’ pareggio dei locali: cross da calcio d’angolo di Catalano e inzuccata in rete di Talamo. Al 39’ massimo penalty assegnato ai coriglianesi per un tocco di mano di Guarro: Catalano implacabili dagli undici metri.

SECONDO TEMPO DA INCUBO ED IL NOLA DILAGA

Nella ripresa il Nola pareggia dopo neanche un minuto: Giliberti appena entrato in campo si invola in area e mette la sfera nell’incrocio. Il Corigliano reagisce al 4’ e al 6’con Catalano lambendo in entrambi i casi il palo. Al 7’, però, l’altro nuovo entrato Chiacchio in contropiede gonfia la rete per il nuovo in vantaggio ospite. Al 14’ jonici in dieci per fallo da ultimo uomo di Infusino su Giliberti. Al 30’ Corigliano vivaci protesta per un fallo di mano in area di Reale ma per l’arbitro non ci sono gli estremi per il rigore.  Sul rovesciamento d’azione Todisco tira di poco sul fondo. Al 34’ il Nola porta a quattro le marcature con un’altra new-entry dal nome Di Caterino. Proprio il numero venti bianconero al 42’ chiude la contesa realizzando il quinto gol. A fine gara festa sotto il settore ospite nolano e faccia a faccia tra squadra e tifosi coriglianesi. Indetto in casa biancoazzurra il silenzio stampa sino a data da destinarsi.

Ufficio Stampa e Comunicazione
Asd Corigliano Calabro

Tags
Mostra altro

Alessandro Storino

Sono nato a Cetraro nel 1983, dove vivo ancora oggi. Maturità scientifica e studi universitari lasciati a metà in Scienze della Comunicazione. Ho lavorato per anni con le maggiori testate giornalistiche locali (La Provincia, Calabria Ora, Il Quotidiano della Calabria). In passato ho collaborato con Gianluca Di Marzio e diversi siti nazionali che si occupano di calcio. Radiocronista per diletto. Sono terribilmente affascinato dallo storytelling sportivo. Con Cosenza Channel dal 2015. Mi occupo principalmente del calcio dilettantistico della nostra provincia. Nella vita di tutti i giorni sono un impiegato amministrativo. Sposato con Federica e papà di due splendide bambine: Giulia e Sofia.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina