Eccellenza

Stranges esalta la Morrone: “Prova notevole. E sui giovani dico che…”

Ottima risposta della Morrone che ha rifilato un netto 3-0 al Gallico Catona nonostante le tantissime assenze (ben 8). Le parole di Stranges

Lorenzo Stranges è soddisfatto del 3-0 rifilato al Gallico Catona, specialmente alla luce del fatto che la sua squadra ha sopperito ad una lunga lista di assenti con una prestazione gagliarda. «Non mi era mai capitato di avere otto calciatori fuori tutti insieme – spiega il tecnico della Morrone – Se sono soddisfatto? Direi di più, direi che sono orgoglioso della risposta che hanno dato. E’ stata davvero notevole. Questi 90’ rimettono in discussione tante certezze e sono l’ennesima dimostrazione che i valori tecnici sono solo uno dei tanti fattori che formano una squadra e nemmeno il più importante. Ritengo che coraggio, altruismo e spirito di sacrifico contino di più».

Stranges e la linea verde della Morrone

La Morrone ha chiuso il suo match con otto under in campo. Di questi, tre erano del 2002 e tutti provenienti dal settore giovanile. Domenica è toccato esordire a Stamati, Vizza e Pascuzzo. In precedenza avevano provato simile gioia Barbieri, Aiello e il 2003 De Rose. «Stamati è stato una sorpresa vera e propria – spiega Stranges – Mi era sembrato un profilo interessante e lo ha confermato il campo. Arricchisce il nostro parco under in alcuni ruoli dove siamo un po’ scoperti. Vizza e Pascuzzo, invece, erano già una garanzia considerato che il nostro vivaio (ex Popilbianco, ora Morrone) sforna solo elementi di qualità».

Si torna subito in campo

Mercoledì pomeriggio i granata saranno impegnati nell’andata dei Quarti di finale di Coppa Italia. «Nessuna pausa, nessuna sosta nonostante ce ne sia bisogno – continua il tecnico – ma a noi va bene così. Ci auguriamo sempre un calendario zeppo di impegni e di sfide del genere. Massimo rispetto per il Sersale e per il mio amico Morelli, ma teniamo molto alla coppa e vogliamo passare il turno perché è una competizione che ci stimola». Per Stranges ci sarà modo di valutare anche a che punto è il recupero di alcuni uomini cardine. «Avremo a disposizione gli squalificati, mentre per gli infortunati non ho ancora informazioni. Non so se per la gara di domenica con la Bovalinese qualcuno recupererà, ma sono meno preoccupato. Chi è sceso in campo ha fatto davvero bene e il segnale lanciato è chiaro. Il rettangolo verde ha parlato per loro».

Mostra altro

Alessandro Storino

Sono nato a Cetraro nel 1983, dove vivo ancora oggi. Maturità scientifica e studi universitari lasciati a metà in Scienze della Comunicazione. Ho lavorato per anni con le maggiori testate giornalistiche locali (La Provincia, Calabria Ora, Il Quotidiano della Calabria). In passato ho collaborato con Gianluca Di Marzio e diversi siti nazionali che si occupano di calcio. Radiocronista per diletto. Sono terribilmente affascinato dallo storytelling sportivo. Con Cosenza Channel dal 2015. Mi occupo principalmente del calcio dilettantistico della nostra provincia. Nella vita di tutti i giorni sono un impiegato amministrativo. Sposato con Federica e papà di due splendide bambine: Giulia e Sofia.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina