Cosenza Calcio

Cosenza-Chievo, c’è un conto da saldare. Prima o poi tutti tornano al Marulla…

Nel 2001 i gialloblù iniziarono la loro epopea in A "al posto" dei Lupi. Sabato in Cosenza-Chievo si potranno finalmente saldare i conti.

Riecco il Chievo Verona perché prima o poi tutti tornano al Marulla. Sono passati 18 anni da quando gli scaligeri a sorpresa furono promossi in Serie A… al posto del Cosenza. Parliamoci chiaro, quella era la stagione dei rossoblù, la stagione dei due mesi in testa alla classifica e di “Re” Luis Lentini sceso in Calabria per guidare i Lupi al cospetto di Ronaldo e Del Piero. Alzi la mano chi, almeno per un po’, non sognò di giocare al Delle Alpi contro Pinturicchio o di vedere il Fenomeno saltellare al San Vito tra uno scatto e un doppio passo. Altri tempi, altro calcio. E Cosenza-Chievo racchiude dentro di sé quei sentimenti traditi.

Il San Vito pieno per Cosenza-Chievo

In quel campionato i gialloblù vinsero due volte contro la formazione allenata da Bortolo Mutti. La prima il 4 dicembre, in posticipo televisivo di lunedì sera e in rimonta. Lo stadio era pieno per Cosenza-Chievo come conveniva ad una tifoseria che finalmente ammirava la propria compagine del cuore in testa alla classifica. Pisano segnò con una zuccata sotto la Curva Sud e la festa sembrava destinata a continuare. Nella ripresa, però, Corini pareggiò subito dal dischetto e Franceschini firmò il blitz nel finale. Da quel match qualcosa si incrinò, ma Zampagna e compagni arrivarono alla gara di ritorno toccando con mano la Serie A.

Un’illusione chiamata Fiore

Mille sostenitori al seguito, Cosenza-Chievo dell’andata negli occhi. Nel Bentegodi rimbombavano solo i cori degli ultrà. Adriano Fiore, da cosentino doc, indovinò il tiro della domenica e bucò Marcon. Mancavano 12’, appena dodici, e come Icaro nella mitologia greca si fece ingolosire arrivando troppo vicino al sole, così i rossoblù si accecarono al luccichio della promozione. De Cesare e Manfredini, proprio lui, l’ex, ribaltarono di nuovo il punteggio e condannarono il Cosenza ad altri campionati cadetti prima dell’umiliazione dei dilettanti. Adesso si potranno saldare i conti anche con i Mussi Volanti. Ben trovato, Chievo Verona. Ci vediamo tra qualche giorno.

Mostra altro

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina