Giudiziaria

Cosenza, il presunto rapinatore sceglie di non rispondere al gip

Stamane dinanzi al gip del tribunale, il presunto rapinatore di Cosenza ha preferito avvalersi della facoltà di non rispondere. Ecco perché.

Si è svolto stamane l’interrogatorio di garanzia nei confronti del presunto rapinatore, arrestato ieri dai carabinieri di Cosenza. L’uomo, S. G.., 37enne incensurato, deve rispondere della rapina avvenuta nei primi giorni del mese di ottobre al bar “Jimmy” di Cosenza. Oggi l’indagato, difeso dall’avvocato Emilia Francesca Aceto, si è recato dinanzi al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Cosenza, Francesco Luigi Branda.

Al gip, firmatario dell’ordinanza di custodia cautelare, il presunto rapinatore di Cosenza non ha inteso rispondere, facendo scena muta. Ai carabinieri, invece, avrebbe confessato di aver commesso il reato ma le dichiarazioni spontanee erano in assenza del difensore. Oggi dunque la scelta di avvalersi della facoltà di non rispondere al gip Branda.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo per la cronaca giudiziaria nel Distretto di Catanzaro. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina