Serie D

Corigliano, altra goleada. Anche il Giugliano gliene fa 5

Dopo i pesanti ko contro Palermo e Messina, anche i campani del Giugliano non danno scampo a Cosenza e compagni.

Insuccesso esterno per il Corigliano che allo stadio “Vallefuoco” viene superato 5 a 1. Come sette giorni prima, i caparbi ragazzi di mister De Sanzo partono bene ma poi subiscono il ritorno veemente di un vorace Giugliano. In effetti, nel primo tempo biancazzurri più vivaci e costruttivi ma che alla lunga nulla possono contro i gialloblù. Campani che, organico alla mano, trovano giocate e soluzioni penetranti per inanellare la sesta vittoria consecutiva in casa e centrare il terzo posto in classifica.

Nel match valevole la dodicesima d’andata del gir. I di serie D, la squadra di mister De Sanzo incassa anche questo ko e attende eventuali novità in chiave avvenire: utili per venire fuori dal tunnel dell’attuale crisi. Per la cronaca, al 2′ Giugliano si fa avanti sull’asse di Liccardo, Caso Naturale, Capone che sbaglia però  l’ultimo passaggio. Al 9′ Corigliano propositivo con Nicodemo che ci prova con un tiro dalla distanza murato da Di Girolamo, sulla ribattuta ancora il giocatore biancoazzurro conclude molto debolmente e il portiere Mola blocca. Al 11′pt Liccardo mette un buon traversone per la spizzicata di Caso Naturale che prolunga sul secondo palo dove non c’è nessun compagno di squadra. Al 20’ buona manovra di Nicodemo, velo di Catalano e tiro di mancino di Cosenza che insacca nel sette per il momentaneo vantaggio dei coriglianesi. Neanche il tempo di gioire che il Giugliano pareggia i conti: azione ben congenita da Alvino che pesca Ruggiero abile al volo nel mettere la palla in rete. Al 24′pt la reazione del Corigliano passa ancora per un ispirato Nicodemo che va via al marcatore e mette un assist che Mola non trattiene, Di Girolamo spazza proprio sui piedi dello stesso giocatore biancoazzurro che di prima intenzione calcia ma fuori. Al 30′ Micillo imbecca Capone che di testa manda il pallone sul fondo. Al 35′ per i locali, Alvino riceve a ridosso dell’area e calcia di sinistro ma la palla esce fuori di pochissimo. E’ il preludio al gol perché al 37′ il Giugliano passa: Caso Naturale dopo una serie di finte sferra un diagonale mancino che finisce in fondo alla porta. Al 38′ lo stimolo ospite arriva con Catalano che si invola sulla destra e di sinistro lascia partire un tiro a giro che termina fuori . Poco dopo, al 41′, cross dalla destra di Infusino e inserimento di Cosenza che sbilenco colpisce di testa.

Nella ripresa, al 7′ il Giugliano triplica: Mennella con una gran giocata serve De Vena che con il mancino batte D’Aquino. Al 19′ per il Corigliano Catalano ritenta un tiro a giro ma il portiere Mola para. Al  34’st il solito Catalano lascia partire una nuova conclusione, simile alla precedente, ma ancora una volta troppo centrale e il portiere blocca. Al 35′ arriva anche la quarta marcatura dei giuglianesi grazie all’ennesimo assist di Alvino per De Vena che di destro scarica in rete. La cinquina, invece, porta la firma in pieno recupero, al 49′, del neo entrato Orefice. Prossimo impegno in calendario per il Corigliano domenica prossima contro il Troina.  L’ambiente e la tifoseria biancazzurra, però, aspettano al più presto e trepidanti risvolti dalla sfera societaria. 

Ufficio Stampa e Comunicazione
Asd Corigliano Calabro


Mostra altro

Alessandro Storino

Sono nato a Cetraro nel 1983, dove vivo ancora oggi. Maturità scientifica e studi universitari lasciati a metà in Scienze della Comunicazione. Ho lavorato per anni con le maggiori testate giornalistiche locali (La Provincia, Calabria Ora, Il Quotidiano della Calabria). In passato ho collaborato con Gianluca Di Marzio e diversi siti nazionali che si occupano di calcio. Radiocronista per diletto. Sono terribilmente affascinato dallo storytelling sportivo. Con Cosenza Channel dal 2015. Mi occupo principalmente del calcio dilettantistico della nostra provincia. Nella vita di tutti i giorni sono un impiegato amministrativo. Sposato con Federica e papà di due splendide bambine: Giulia e Sofia.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina