Giudiziaria

Chiusura Viale Parco per la Metro, il Tar dà ragione al Comune di Cosenza

Il Tar della Calabria rigetta il ricorso dell'imprenditrice Milena Gabriele che aveva chiesto la riapertura di viale Parco a Cosenza.

Il Tar della Calabria rigetta il ricorso presentato dall’imprenditrice Milena Gabriele, titolare di una stazione di servizio lungo viale Parco, ad oggi chiuso per i lavori (fermi) della Metropolitana leggera. La prima sezione ha emesso questo verdetto, dando ragione al Comune di Cosenza, costituitosi attraverso l’avvocato Benedetto Carratelli. 

Milena Gabriele chiedeva l’annullamento del provvedimento con il quale era disposta la chiusura al traffico di viale Parco. Tra i motivi del ricorso vi era quello che «che lo svolgimento e la redditività della sua attività imprenditoriale sarebbe fortemente pregiudicata dall’assetto del cantiere e delle transenne e recinzioni realizzate per l’effettuazione dei lavori riguardanti il cd. Parco urbano», ovvero il parco del Benessere voluto dal sindaco Mario Occhiuto. 

Le motivazioni del Tar della Calabria

Scrivono i giudici amministrativi di Catanzaro: «Ricorre il vizio di sviamento di potere solo quando il pubblico potere viene esercitato per finalità diverse da quelle enunciate dal legislatore ovvero quando l’atto posto in essere sia stato determinato da un interesse diverso da quello pubblico». Il tribunale amministrativo di Catanzaro, inoltre, spiega che non ci può essere «un indebito sconfinamento nel merito discrezionale, giurisdizionalmente insindacabile, delle scelte strategiche in materia di mobilità e di gestione del territorio cittadino assunte dagli enti pubblici a ciò istituzionalmente preposti».

Infondato anche il merito secondo il quale l’amministrazione pubblica, avrebbe proceduto alla progettazione dell’opera senza aver sottoposto il progetto alla preliminare fase di verifica della fattibilità tecnica ed economica. Progetto preliminare approvato nel gennaio del 2010, mentre la delibera della Giunta regionale (epoca Scopelliti) è del 28 gennaio 2010, disponendo subito dopo la Conferenza dei Servizi. Così hanno deciso il giudice estensore Pierangelo Sorrentino e il presidente della prima sezione del Tar Calabria, Giancarlo Pennetti.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo per la cronaca giudiziaria nel Distretto di Catanzaro. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina