Rende Calcio

Rende, la Reggina sfonda nel finale. Il ko ha dimensioni pesanti (4-1)

Il Rende, con un gol di Nossa, tiene aperta la partita fino alla fine, quando poi gli amaranto legittimano il successo. La Reggina ne fa 4.

Cade, anche se definitivamente solo negli ultimi minuti, il Rende nella difficile partita contro la fortissima capolista Reggina. Gli amaranto sono oramai in volata in solitaria. Si arresta, invece, il Rende dopo la recente e piccola crescita di rendimento. Nonostante l’ampia disparità di valori, i biancorossi di Tricarico vanno sotto di due gol ma riescono nella ripresa a accorciare e resistere fino al 90′. A quel punto Rivas e Sounas tolgono ogni pretesa mettendo la parola fine alla gara del sabato sera. «Torno con il rimpianto – dice Tricarico – di non aver giocato per tutta la partita. Abbiamo regalato un tempo, ma esco dal Granillo con l’idea di aver messo in difficoltà una grande squadra. Ora devo capire qual è il vero Rende, quello del primo o del secondo tempo? Mi chiedo se conosco davvero la squadra che sto allenando. Non possiamo sbagliare approccio, non possiamo arrivare in ritardo sulle seconde palle. Non possiamo essere distratti se giochiamo sempre fuori casa. Adesso è una certezza. Non è una scusa».

Le scelte di Toscano e Ricarico

La corazzata reggina ha dovuto far a meno dell’argentino Denis, fermatosi durante il riscaldamento pre-gara. L’attacco è stato così formato dal duo Reginaldo-Corazza. Il cosentino De Rose ha guidato la regia, mentre Loiacono, Bertoncini e Rossi erano preposti alla difesa di Guarna. Tricarico ha cambiato poco. A centrocampo Ndiaye veniva scelto in sostituzione di Collocolo, indisponibile.

Gioca la Reggina, Savelloni mette pezze

A gara iniziata è la Reggina a prorompere. La formazione allenata da Toscano fa sentire il suo peso tecnico arrivando, già, al 12’ in gol. L’arbitro però ha ravvisato un tocco di mano di Reginaldo al momento del gol. 9′ più tardi Bellomo ha centrato correttamente il bersaglio, aiutato da una respinta della barriera su calcio di punizione. Nel Rende Savelloni evita che il punteggio diventi eccessivamente pesante al passivo. Al 24’ compie un grande intervento sul colpo a botta sicura di Reginaldo, poi si allunga al 29’ evitando il raddoppio a firma Rossi. Tuttavia, un minuto più tardi Corazza non ha ripetuto gli errori dei compagni: Reginaldo (servito da De Rose) smarca in profondità l’attaccante che mette al segno il suo 13esimo centro stagionale. La Reggina non è sazia. Savelloni al 32’ è abile a salvare su De Rose ed è fortunato se Garufo a porta quasi incustodita svirgola sfiorando l’allungo. A seguire, Reginaldo taglia la barba al palo sinistro. Al 42’ Garufo libera al tiro De Rose, ma un nuovo intervento di Savelloni nega il gol al calciatore amaranto. L’unica azione del primo tempo, porta la firma di Luca Scimia, che impegna al 15’ in due tempi Guarna.

Accorcia il Rende, ma la Reggina è superiore

Tricarico cambia qualcosa: Ndiaye e Blaze fanno posto a Morselli e Origlio. Il Rende da quel momento ha assunto una forma più offensiva che lo ha portato a rendersi pericoloso. Al 9’ Morselli si libera accentrandosi, ma Guarna è impegnato ma non in modo problematico. Però gli amaranto sono sempre pronti a pungere. Al 18’ ci prova Rolando, ma Savelloni è in giornata super continuando a respingere i propositi avversari. Al 26’ però, Nossa concede il bis e, sull’angolo di Giannotti, si alza e insacca alle spalle di Guarna. La Reggina permettendosi il lusso di sostituire un intero reparto offensivo con un altro, Rivas e Doumbia al posto di Reginaldo e Corazza, non si sbilancia. E nonostante la tenacia biancorossa protratta fino alla fine, in pieno recupero Sounas e Rivas, proprio il nuovo attacco messo in campo da Mimmo Toscano, spengono le volontà degli ospiti.

Il tabellino di Reggina-Rende 4-1

REGGINA (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Bertoncini, Rossi; Garufo (35’ st Blondett), De Rose, Bianchi (12’ st De Francesco), Rolando; Bellomo (25’ st Rivas); Reginaldo (25’ st Sounas), Corazza (25’ st Doumbia). In panchina Farroni, Salandria, Paolucci, Bresciani, Mastour, Gasparetto. All. Toscano
RENDE (4-3-3): Savelloni; Vitofrancesco, Nossa, Bruno, Blaze (1’ st Origlio); Ndiaye (1’ st Morselli), Murati, Scimia; Rossini (38’ st Godano), Vivacqua (42’ st Libertazzi), Giannotti. In panchina Palermo Borsellini, Ampollini, Cipolla, Soomets, Drkusic. All. Guardia
ARBITRO: Cascone di Nocera Inferiore
MARCATORI: 22’ pt Bellomo (Reg), 30’ pt Corazza (Reg), 28’ st Nossa (Ren), 48’ st Rivas (Reg), 49’ st Sounas (Reg)
NOTE: Spettatori 8170 per un incasso totale di 70813. Ammoniti Vitofrancesco, Blaze, Giannotti, Murati, Libertazzi (Ren), Reginaldo (Reg), Angoli 6-1 in favore della Reggina. Recuperi 0’ pt – 4’ st.

Mostra altro

Giulio Cava

Nato a Cosenza il 24 giugno ai titoli di coda del Novecento. Scrivo dal novembre 2013 di sport e attualità. Ho iniziato a Parola di Vita. Collaboro a Cosenza Channel dal luglio 2017, dopo averlo letto da quando ero piccolo. La prima volta allo stadio in tribuna stampa, da cui mi sono separato pochissime volte. Ho frequentato lo scientifico, studio scienze politiche all'Università della Calabria. Amo il calcio, quello umile. Aspiro a diventare giornalista...forse si...forse no...

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina