Giudiziaria

Il Comune di Roggiano Gravina condannato a versare oltre 50mila euro a San Marco Argentano

Anche il Tar di Catanzaro si è espresso sulla gestione della discarica di Campicello, condannando il Comune di Roggiano Gravina. Ecco perché.

Ci sono voluti ben tre giudizi per stabilire, definitivamente, che il Comune di Roggiano Gravina dovrà versare al Comune di San Marco Argentano le somme relative alla gestione della discarica intercomunale sita in località Campicello, utilizzata per numerosi anni dal Comune di Roggiano Gravina. Utilizzo a cui non è seguito il puntuale pagamento delle spese dovute, in virtù di quanto stabilito da una convenzione risalente al 1993 e stipulata fra i due comuni. Il Comune di San Marco Argentano ha quindi chiesto ed ottenuto dal Tribunale di Cosenza, con atti a firma degli avvocati Laura Carratelli e Giuseppe Carratelli, la condanna del Comune di Roggiano Gravina al pagamento della somma di 39mila euro oltre interessi e spese legali, per un cifra che oggi supera i 50mila euro.

La decisione del Tribunale di Cosenza è stata confermata dalla Corte di Appello di Catanzaro, adita in un secondo momento dal Comune roggianese. Oggi è stata emessa un’altra sentenza, stavolta da parte del Tribunale Amministrativo della Calabria, che in accoglimento del ricorso proposto dal Comune di San Marco Argentano, sempre difeso dagli avvocati Carratelli, ha sancito l’obbligo del Comune di Roggiano Gravina di eseguire  le sentenze emesse dai giudici civili, nominando, in caso di inadempienza, un commissario ad acta, già individuato nella persona del segretario comunale dell’ente soccombente. Il Comune di Roggiano Gravina, dopo la decisione del TAR, non ha quindi scampo: se non pagherà spontaneamente provvederà al suo posto il commissario ad acta, con ulteriore aggravio di spese in danno dei cittadini.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo per la cronaca giudiziaria nel Distretto di Catanzaro. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina