Maledetto 65.5

Consigli su chi schierare al Fantacalcio – 16^ Giornata Serie A

Bentornato Gattuso. Il Fantacalcio riaccoglie il condottiero ex-Milan e i consigli del tecnico calabrese saranno fondamentali per il Napoli che ha bisogno di ricominciare a vincere per avvicinare la zona Champions. Gare sulla carta agevoli per Juventus e Milan, trasferta infuocata per l’Inter in quel di Firenze con Montella aggrappato con le unghie e con i denti alla sua panchina.

Squalificati: Cistana (Brescia), Lucioni e Petriccione (Lecce), Maksimovic (Napoli), Agudelo e Pandev (Genoa), Dawidowicz (Hellas), Cuadrado e Pjanic (Juventus), Mancini (Roma), Kurtic (Spal), Olsen e Rog (Cagliari).

Diffidati: Tonali (Brescia), Majer e Lapadula (Lecce), Barillà (Parma), De Paoli, Ferrari A e Vieira (Sampdoria), Amrabat (Hellas), Ansaldi, Aina e Rincon (Torino), Denswil e Tomiyasu (Bologna), Hateboer (Atalanta), Bentancur (Juventus), Paqueta’ e Theo Hernandez (Milan), Djuricic e Magnanelli (Sassuolo), Pellegrini (Roma), Barella, Skriniar, Lautaro, D’Ambrosio, Brozovic (Inter), Ceppitelli e Nandez (Cagliari), Acerbi, Parolo, Lulic e Leiva (Lazio).

Brescia: Squalificato Cistana Corini dovrebbe scegliere Magnani al fianco di Chancellor. Romulo trequartista e Torregrossa ad affiancare Balotelli.

Lecce: Lapadula e Falco guidano l’attacco salentino nella sfida chiave del Rigamonti. Out Lucioni e Petriccione saranno sostituiti da Dell’Orco e Tabanelli. Out Mancosu febbricitante ci sarà Shakov.

Napoli: La prima di Gattuso sulla panchina partenopea porterà in dote il cambio modulo, da 4-4-2 a 4-3-3. Meret titolare e Mario Rui favorito su Hysaj i fatti salienti della retroguardia. Allan vertice basso ed il tridente Callejon-Milik-Insigne davanti a completare. Bisognerà però prendere con le pinze le indicazioni di questi giorni. Mertens ad esempio potrebbe comunque trovare spazio in uno dei tre posti disponibili.

Parma: Perso Kucka e sempre senza Inglese e Karamoh, D’Aversa si affida ai soliti noti. Brugman prende il posto dello slovacco e a Kulusevski il compito di ispirare la coppia Cornelius e Gervinho.

Genoa: Il grifone decimato affronta il derby in condizioni decisamente difficili. Senza Kouame, Pandev, Agudelo e Zapata, Thiago Motta potrebbe passare al 4-3-1-2 con Cassata dietro Favilli e Pinamonti. Biraschi al fianco di Romero per contenere Quagliarella e company.

Sampdoria: Scelte speculari per Ranieri che nonostante le ultime due sconfitte non cambia spartito. Dubbio De Paoli sull’out di destra, se non ce la farà pronto Thorsby. Davanti Ramirez ad inventare con Gabbiadini favorito su Caprari.

Hellas: Ritrovano posto nella retroguardia scaligera Kumbulla e Gunter. Qualche problemino fisico per Pessina in settimana torna Verre sulla trequarti con Zaccagli in appoggio a Di Carmine. Veloso-Amrabat cerniera centrale.

Torino: In attesa di scoprire se Belotti sarà convocato, Mazzarri dovrebbe riproporre Verdi e Berenguer in appoggio alla punta, che in assenza del Gallo sarà Zaza. Aina in vantaggio su De Silvestri (acciaccato) sulla destra e Bremer a completare il terzetto difensivo con Izzo e N’Kolou.

Bologna: Poche le scelte per Mihajlovic che domenica conferma Denswil nel ruolo di terzino sinistro complici le assenze di Krejci e Djiks. Poli e Medel a supporto di Dzemaili nella zona centrale e Orsolini favorito su Skov Olsen per completare il tridente con Palacio e Sansone.

Atalanta: Ebbri di gioia per lo storico successo in Champion’s, gli orobici sono costretti a tuffarsi rapidamente nel campionato. Senza Zapata e con Ilicic in forte dubbio convocazione, Gasperini potrebbe far ruotare qualche uomo e dare un turno di riposo a Castagne e Pasalic a favore di Hateboer e Malinovskyi.

Juventus: Cancellare la sconfitta dell’Olimpico, questo il mantra bianconero di questa settimana. Tra squalifiche e infortuni decimata la zona centrale, Sarri potrebbe affidarsi a Bentancur e Matuidi con Bernardeschi nell’insolito ruolo di mezz’ala. Occasione per Ramsey, con uno tra Dybala e Higuain inizialmente in panchina per completare il tridente guidato da Ronaldo.

Udinese: Difficili i recuperi per Samir e Sema, così come per Jajalo. Sfida Becao-De Maio con il secondo in vantaggio per completare il terzetto con Troost-Ekong e Nuytinck. De Paul stringerà i denti e ci sarà nonostante la settimana complicata. Okaka-Lasagna ad infastidire la difesa bianconera.

Milan: Evento più unico che raro nella recente storia rossonera, Pioli dovrebbe confermare per la terza gara consecutiva la stessa formazione reduce da sei punti conquistati nelle trasferte emiliane. Quindi Kessie nonostante le voci di mercato al fianco di Bennacer e Bonaventura e Calhanoglu e Suso ai lati di Piatek. Quest’ultimo dovrà scacciare a suon di gol lo spauracchio Ibrahimovic.

Sassuolo: De Zerbi senza Consigli conferma Turati tra i pali. Marlon proverà a stringere i denti con Ferrari in preallarme. Prove di 4-2-3-1 con Djuricic Boga e Berardi a ridosso di Caputo.

Roma: Paulo Fonseca post Europa League ha fatto capire che non ci sarà spazio per chi non da il massimo. Out Smalling e Mancini occasione Cetin al fianco di Fazio. Recuperato Kluivert sulla trequarti al fianco di Pellegrini e Zaniolo.

Spal: Semplici cambia modulo e passa al 4-3-1-2 con Cionek e Igor da terzini. Petagna chiamato a cancellare l’ultima prova da dimenticare avrà al suo fianco Floccari.

Fiorentina: Montella riabbraccia Pezzella al centro della retroguardia e Castrovilli e Pulgar sulla mediana. Operato Ribery ne avrà per molto davanti Chiesa a far coppia con Vlahovic.

Inter: Conte farà rifiatare Godín concedendo un’occasione a Bastoni nei tre dietro. Sempre out Barella e Sensi agiranno sugli out Candreva e Lazaro. Lukaku e Lautaro stoicamente davanti senza alternative.

Cagliari: La Sardegna Arena in trepidante attesa per un match dal sapore di alta classifica influirà su un match molto equilibrato? Maran ritrova Cacciatore in difesa e rispolvera Nandez al fianco di Cigarini e Ionita. Davanti i fantastici tre: Nainggolan Joao Pedro e Simeone.

Lazio: Ritrova spazio tra i convocati Milinkovic Savic e in mediana scivola fuori Parolo. Lazzari e Lulic esterni e la solita coppia Immobile e Correa davanti.

Tags
Mostra altro

Gennaro Manna

Nato a Cosenza nel 1986. Una laurea in Ingegneria conseguita sull’asse Calabria-Lombardia-Galizia, una prima vita da calciatore nei campi polverosi di provincia, una seconda da studioso della materia e da cultore del fantacalcio. Da tempo sostiene la necessità di introdurre il calcio teorico tra la materie da studiare tra i banchi di scuola.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina