Giudiziaria

Omicidio Ruffolo, inizia il processo in Corte d’Assise

E' iniziato il processo sull'omicidio di Giuseppe Ruffolo, ucciso il 22 settembre del 2011 nei pressi di Città 2000. Ecco cosa è successo.

Si è svolta questa mattina la prima udienza davanti alla Corte d’Assise di Cosenza per l’omicidio di Giuseppe Ruffolo, ucciso a Città 2000 il 22 settembre del 2011. Un delitto, secondo la Dda di Catanzaro, maturato in ambienti mafiosi. Alla sbarra c’è solo Massimiliano D’Elia, presunto esecutore materiale dell’assassinio, mentre le posizioni di Roberto Porcaro, presunto mandante, e Antonio Illuminato, presunto favoreggiatore, sono state congelate in attesa di nuovi elementi indiziari. Il caso è stato assegnato al pubblico ministero Valerio Vito che prenderà il posto di Camillo Falvo per quanto riguarda i procedimenti penali relativi al circondario di Cosenza.

Omicidio Ruffolo, costituite le parti civili

La Corte d’Assise di Cosenza, presieduta dal presidente Maria Lucente (giudice a latere Francesca De Vuono) ha accolto le costituzioni di parti civili che saranno rappresentate dagli avvocati Filippo Cinnante, Paolo Guadagnuolo e Giuseppe Malvasi. Il collegio difensivo, composto dagli avvocati Fiorella Bozzarello e Paolo Pisani, ha sollevato delle questioni preliminari relative alla nullità del decreto di giudizio immediato per l’assenza di evidenti prove a carico di Massimiliano D’Elia. La Corte, riunitasi in Camera di Consiglio, ha rigettato l’eccezione preliminare dei due avvocati, spiegando di non poter entrare nel merito della decisione presa dal gip distrettuale di Catanzaro. Nel corso dell’udienza, inoltre, Massimiliano D’Elia ha reso dichiarazioni spontanee, dichiarandosi estraneo ai fatti che la Dda di Catanzaro gli contesta. Il processo, infine, è stato rinviato al prossimo 21 gennaio.

Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina