Eccellenza

Morrone, beffa dolorosa. Il Sersale ribalta i granata nel finale (2-1)

La Morrone in vantaggio ad inizio ripresa, subisce il ritorno del Sersale che la ribalta e supera i granata anche in classifica.

Una sconfitta che brucia ed è amarissima. La Morrone, in vantaggio di una rete, commette due errori difensivi e permette al Sersale di ribaltare il punteggio. Non solo, perché sul risultato di parità dilapida un’occasione colossale per riportarsi avanti. Il 2-1 sancisce il sorpasso dei padroni di casa, ma i granata restano ugualmente in zona playoff.

ESORDIO DI CARDAMONE

 Stranges dà fiducia dal 1’ a Cardamone, regista classe 2001 tesserato in settimana. Ai suoi lati giostrano Casella e Leta. In attacco con Ferraro agiscono Trombino e Nicoletti. Morelli invece lascia inizialmente Russo in panchina e si affida momentaneamente a Petrone.

BOTTA E RISPOSTA

 A margine di un primo tempo giocato con ordine da entrambe le squadre, è stata la ripresa ad offrire mille emozioni. Iniziano gli ospiti. Mazzei scende sulla fascia destra, supera un avversario e crossa teso. Trombino come un avvoltoio si avventa sulla sfera e di piatto gonfia la rete realizzando il suo terzo gol consecutivo. Il Sersale a quel punto manda in campo Russo che risulterà decisivo. Al 20’ si apposta sul secondo palo e in occasione di un corner spiovente beffa la retroguardia di Stranges. Il match è di nuovo in parità.

LA DURA LEGGE DEL GOL

La Morrone non accusa il colpo e reagisce lottando pallone su pallone. Satiro è super su Leta quando vola sotto l’incrocio a negargli un eurogol, poi però è graziato da Ferraro. Il centravanti riceve un traversone del solito Mazzei e da due passi spreca di testa tra lo stupore generale. La dura legge del calcio non lascia scampo a De Luca e compagni e punisce la formazione cosentina. Bance non legge bene la traiettoria di uno spiovente proveniente dalla trequarti e Russo sfrutta tutti i suoi centimetri per regalare tre punti d’oro ai giallorossi.

IL TABELLINO

SERSALE (4-3-3): Satiro; Menniti, Scalise, Tassoni, De Fazio; Scozzafava, Milogou, Caroleo (12’ st Vasapollo); Nesticò (29’ pt Carrozza, 12’ st Russo), Petrone (44’ st Torchia), Colosimo. A disp.: Parrottino, Giuffrè, Popan, Lupia,, Rodio. All.: Morelli.

MORRONE (4-3-3): Bance; Mazzei, De Luca, Novello, D’Acri; Casella (28’ st Pansera), Cardamone, Leta; Nicoletti (39’ st Granata), Ferraro, Trombino (26’ st Azzinnaro). A disp.: Risoli, Barbieri, Bacilieri, Misuri, Aiello, Colosimo. All.: Stranges.
ARBITRO: Bouabid di Prato.
MARCATORI: 8’ st Trombino (M), 21’ st Russo (S), 42’ st Russo (S).
NOTE:  Spettatori 350 circa. Ammoniti: D’Acri (M), Granata (M). Angoli:6-6. Recupero: 1’ pt – 5’ st.

Mostra altro

Alessandro Storino

Sono nato a Cetraro nel 1983, dove vivo ancora oggi. Maturità scientifica e studi universitari lasciati a metà in Scienze della Comunicazione. Ho lavorato per anni con le maggiori testate giornalistiche locali (La Provincia, Calabria Ora, Il Quotidiano della Calabria). In passato ho collaborato con Gianluca Di Marzio e diversi siti nazionali che si occupano di calcio. Radiocronista per diletto. Sono terribilmente affascinato dallo storytelling sportivo. Con Cosenza Channel dal 2015. Mi occupo principalmente del calcio dilettantistico della nostra provincia. Nella vita di tutti i giorni sono un impiegato amministrativo. Sposato con Federica e papà di due splendide bambine: Giulia e Sofia.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina