Giudiziaria

«Pittelli a cena con otto magistrati», gli atti passano alla Dda di Salerno

Rivelazione dell'Espresso su una cena a casa di Pitelli, alla quale avrebbero partecipato otto magistrati di Catanzaro. Atti ora a Salerno.

L’avvocato del foro di Catanzaro, Giancarlo Pittelli avrebbe cenato insieme ad otto magistrati del Distretto giudiziario di Catanzaro. A rivelarlo è il settimanale L’Espresso che nel numero di oggi pubblica la notizia sul trasferimento di un fascicolo dell’operazione “Rinascita-Scott” alla Dda di Salerno. La cena, secondo quanto riporta, sarebbe avvenuta a casa del penalista, oggi in carcere.

Le rivelazioni dell’Espresso sul caso Pittelli-magistrati

Il settimanale guidato da Marco Damilano scrive che i carabinieri del Ros «durante le perquisizioni hanno trovato appunti scritti a mano: un elenco dettagliato dei temi dell’inchiesta “Rinascita”» evidenzia il giornalista Giovanni Tizian. «Chi ha informato Pittelli dei segreti di un’indagine riservatissima? Di certo l’avvocato del boss gode della stima di un pezzo della magistratura. Le cimici del Ros hanno persino registrato una cena nella sua abitazione con otto magistrati e altri professionisti. Toghe, spiegano fonti autorevoli a L’Espresso, non della procura ma di altri uffici giudiziari di Catanzaro. Contatti privilegiati dell’ex senatore finiti in informative senza ipotesi di reato» ma «inviate alla procura di Salerno competente sui magistrati catanzaresi. Toghe, e pure vescovi amici». 

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo per la cronaca giudiziaria nel Distretto di Catanzaro. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina