Giudiziaria

TESTA DI SERPENTE | Il Riesame manda ai domiciliari un altro indagato

Un altro indagato dell'operazione antimafia "Testa di serpente" esce dal carcere e va agli arresti domiciliari. Ecco di chi si tratta.

Dopo il provvedimento di Antonio Colasuonno, il Riesame di Catanzaro prima di mezzogiorno ha depositato anche quello di Andrea D’Elia, accusato di estorsione aggravata dal metodo mafioso in concorso con Danilo Turboli. Come gli altri 18 indagati, Andrea D’Elia era finito in carcere su disposizione della Dda di Catanzaro che nei suoi confronti aveva emesso un decreto di fermo di indiziato di delitto. Misura cautelare della custodia in carcere applicata poi anche dal gip di Catanzaro nel giorno di Capodanno, mentre oggi il Riesame lo ha scarcerato, mandandolo agli arresti domiciliari. Andrea D’Elia è difeso dall’avvocato Cristian Bilotta.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo per la cronaca giudiziaria nel Distretto di Catanzaro. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina