Dalla CalabriaIn evidenza home

«Pronto un attentato per il procuratore Nicola Gratteri»

La circostanza emerge dalla riunione del comitato per l'ordine e per la sicurezza avvenuta nelle ultime ore a Catanzaro. I clan della 'ndrangheta vogliono uccidere il procuratore capo Nicola Gratteri.

Più tutela per il procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri, finito nel mirino della ‘ndrangheta, e forse della “massoneria deviata”, a seguito dell’inchiesta “Rinascita Scott” che ha disarticolato le cosche in provincia di Vibo Valentia. Indagine che ha permesso di far venire a galla presunti rapporti illeciti tra i clan e vari livelli istituzionali, così come quelli tra boss e avvocati. Inchiesta, quella condotta prima di Natale, che ha agitato le famiglie mafiose pronte a vendicarsi con un attentato, facendo saltare in aria Nicola Gratteri e la sua scorta.

Nuove auto blindate per Nicola Gratteri

E’ quanto sarebbe emerso, nelle ultime ore, dalla riunione avvenuta a Catanzaro in Prefettura tra i componenti del comitato per l’ordine e per la sicurezza che ha deliberato un nuovo sistema di scorta per Nicola Gratteri, dotato oggi di auto resistenti ad esplosivi. Le altre misure adottate non trapelano, per garantire la massima sicurezza al capo della procura di Catanzaro che, oggi più che mai, intende portare avanti la sua azione repressiva contro la ‘ndrangheta e la corruzione. Non meno importanti, invece, i fascicoli inviati a Salerno per i magistrati accusati di aver commesso reati nell’esercizio delle loro funzioni. Aver toccato, dunque, quasi i livelli più alti della cosiddetta “massomafia” è sicuramente un campanello d’allarme non solo per Nicola Gratteri, ma per tutti i magistrati che lavorano ogni giorno al suo fianco.

Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina