Cosenza Calcio

Cosenza, è notte fonda. Asencio illude, la Salernitana rimonta (2-1)

Succede tutto nel primo tempo. Asencio sale in cielo e porta avanti il Cosenza. Poi Lombardi ed Akpa Akpro ribaltano Braglia (2-1).

Quando Asencio è salito in cielo, l’illusione di poter sbancare di nuovo l’Arechi era diffusa non solo nel settore ospiti, ma anche in tribuna stampa. Invece la Salernitana ha ribaltato il risultato, lanciandosi (in un clima di contestazione a Lotito) in piena zona playoff. Il Cosenza è apparso privo di idee a centrocampo, zona di campo dove per intensità i campani hanno strappato la vittoria. La formazione di Ventura ha rischiato qualcosa nella ripresa, ma tutto nella normalità. I Lupi, invece, hanno sbattuto sulla doppia muraglia eretta da quel volpone, ex Ct della Nazionale, che siede sulla panchina dei granata. Poter amministrare per un tempo con un gol di vantaggio, forse, era qualcosa a cui neppure lui credeva.

Nel Cosenza Kanoute ko

Braglia rivoluziona l’undici titolare. Sorprese su sorprese perché Kanoute è di nuovo ko e non va neppure in panchina, mentre Baez stringe i denti e figura tra le riserve. Allora largo dal 1’ a Trovato che così fa il suo esordio stagionale dall’inizio dopo lo scampolo di match di Chiavari. Davanti spazio alle due punte e al trequartista. In difesa si rivedono Capela e Corsi. Ventura non si discosta dal 3-5-2, affida le chiavi dell’attacco a Gondo e Djuricic e chiede a Di Tacchio di usare il cervello in mezzo al campo.  

Granata in pressione. Gol Cosenza

Il protagonista dei primi minuti è Lombardi che riesce a sfondare con semplicità sulla sua destra. Quando taglia verso il centro del campo e serve Kiiyne libero da marcature si teme il peggio, ma l’ex Lazio spara alle stelle. La Salernitana preme e Gondo con il destro ha l’occasione per portare in vantaggio la sua squadra, ma il diagonale è fuori misura. Perina tira un sospiro di sollievo. La pressione si esaurisce in meno di un quarto d’ora. Giusto il tempo, al 14’, di fa spiovere sul secondo palo un pallone velenoso. Perfetto il calcio di Bruccini per la testa di Asencio che beffa Migliorini in un duello aereo e corre verso il settore ospiti. 

Uno-due Salernitana

La risposta a stretto giro con Lombardi: fucilata di destro, ma il pipelet dei Lupi c’è. Così come si guadagna la pagnotta al 27’ su Djuricic in una parata dal coefficiente ancora più alto. Tatticamente il Cosenza sembra reggere bene, ma sbanda quando l’esterno destro granata, Lombardi, si mette di nuovo in proprio. Quando aumenta i giri del motore salta secco Idda, si presenta in area e gonfia la rete per l’1-1. Intanto Legittimo si fa male e lascia il posto a D’Orazio e su un corner Amabile assegna un rigore per il Cosenza. Le proteste della Salernitana e l’indicazione del secondo collaboratore Scarpa, lo inducono ad annullare il tiro dagli undici metri. In effetti è Asencio a toccare col braccio la sfera nel duello con Migliorini. Prima del break il 2-1 dei padroni di casa in un’azione quasi fotocopia del pari. Akpa Akpro salta Trovato chiede la sponda a Gondo e fulmina Perina con una rasoiata.

Braglia passa al 3-4-1-2

Braglia lascia negli spogliatoi la giovane mezzala e inserisce Monaco. Ne consegue un cambio modulo e il passaggio al 3-4-1-2. Una sostituzione anche per Ventura, ma ruolo per ruolo: fuori Karo, dentro l’ultimo arrivato Aya, ex Pisa. Il Cosenza sfiora subito il colpo grosso. Prima su un contropiede magistrale orchestrato da Machach, poi con Corsi il cui sinistro viene fermato sulla linea. La Salernitana risponde con l’imprendibile Lombardi che sfrutta un errore di D’Orazio, ma sbaglia una volta entrato in area. Riviere al 38’ stoppa di petto, si gira e sfiora il montante. Non basta, l’ennesimo ko è confezionato. Calciomercato o no, la situazione è drammatica.

Mostra altro

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina