Rende Calcio

Rende, con il Teramo non c’è storia. Altro ko per Rigoli

Il Rende in partita appena per un tempo. Collocolo ha colpito la traversa sull'1-0, poi il Teramo nella ripresa ha dilagato con Magnaghi.

La sconfitta non smette di assillare il Rende, arrivato a numero 15 defezioni stagionali in linea con Sicula Leonzio e Rieti le cenerentole del girone. Ha perso un Rende sconquassato dalle assenze (ben 10 calciatori indisponibili), che hanno costretto Pino Rigoli quasi ad inventarsi uno schieramento di gioco. Dei nuovi sono stati impiegati Navas e Negri. La situazione biancorossa peggiora in quanto il Bisceglie, con il punto ottenuto contro l’Avellino, distanzia la truppa rendese di 3 punti e il 15esimo posto (che vuol dire salvezza) occupato dalla Vibonese e lontano 13 lunghezze.

Le scelte di Rigoli e Tedino.

Pino Rigoli corre ai ripari proponendo un Rende inedito e rattoppato dalle perdite dell’ultima settimana. Vitofrancesco è avanzato sulla linea a tre con Collocolo e Ndiaye, mentre Godano e Keba Coly tornano titolari in attacco assieme a Giannotti. Tedino si presenta con il 4-3-1-2. In cabina di regina Arrigoni, mentre Domenico Mungo viene tenuto in panchina e subentrerà solo dal 27’ del secondo tempo. Una scelta, quella di non mandarlo immediatamente in campo, che ha avuto come effetto il mancato festeggiamento finale dell’ex Cosenza insieme ai compagni (al pari di Bombagi che al momento della sostituzione non darà la mano al mister).

Avanti il Teramo, traversa di Collocolo

Il Rende si porta all’inizio sulla difensiva. Il gioco lo conduce il Teramo arrivando al 16esimo a bucare la porta di Savelloni con Cancellotti. Da un corner di Arrigoni, Cancellotti arpiona la palla in semirovesciata senza lasciare scampo al portiere. I biancorossi vengono fuori al 31’, Devis Nossa però non inquadra la porta. L’occasionissima ce l’ha Collocolo, che scheggia la traversa colpendo di testa il pallone proveniente da calcio d’angolo. La ripresa non ha variato l’esito del match. I laziali timbrano altri due gol con la doppietta di Magnaghi, mentre i biancorossi sono incapaci di rendersi pericolosi dalle parti di Tomei.

Il tabellino di Teramo-Rende 3-0

TERAMO (4-3-1-2): Tomei; Cancellotti, Cristini, Soprano, Tentardini (35’ st Florio); Santoro (35’ st Viero), Arrigoni, Ilari; Costa Ferreira (27’ st Mungo); Bombagi (35’ st Minelli), Magnaghi (24’ st Birligea). In panchina Valentini, Lewandowski, Iotti, Cappa, Piacentini. All: Tedino
RENDE (4-3-3): Savelloni; Origlio, Nossa, Ampollini, Bruno (36’ st Garritano); Vitofrancesco, Collocolo, Ndiaye (21’ st Navas); Giannotti, Godano, Coly (12’ st Negri). In panchina Palermo, Borsellini, Germinio, Fornito. All: Rigoli
ARBITRO: Giordano di Novara
MARCATORI: 17’ pt Cancellotti, 13’ e 18’ st st Magnaghi (T)
NOTE: Spettatori 2141 per un incasso di 16663 euro. Ammoniti Bombagi (T), Bruno (R), Navas (R). Angoli 7-1 in favore del Teramo. Recuperi 0’ pt-4’ st.

Mostra altro

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina